“Ripuliamo Marsala”: scerbatura completata in via Istria e più controlli per migliorare il decoro del territorio

“Si chiude una settimana intensa sul fronte del decoro del territorio. In collaborazione con l’Energetikambiente, da Lunedì scorso sono stati avviati gli interventi di scerbatura, a cominciare dal quartiere di via Istria. Contestualmente, è stato assicurato lo spazzamento manuale delle strade assieme al regolare servizio porta a porta, nonché la continua vigilanza per eliminare le microdiscariche”. È quanto afferma l’assessore Michele Milazzo nello stilare un primo bilancio delle attività, anche straordinarie, concordate con i responsabili di Energetikambiente nel corso dei vertici settimanali con l’Amministrazione Grillo di Marsala. La rimodulazione dei servizi, nonchè un migliore impiego di mezzi e personale, sta dando i propri frutti a beneficio della pulizia della città.

Di pari passo, con l’ausilio della Polizia Municipale, è stata incrementata la vigilanza sul territorio al fine di prevenire e reprimere i comportamenti incivili. Nell’ultimo mese, con la videosorveglianza e i controlli della Polizia Municipale, erano già state elevate una trentina di contravvenzioni. Questa settimana, a seguito di ulteriori  accertamenti dei Vigili, sono state elevate altre contravvenzioni. In particolare, quattro sanzioni – da 300 euro cadauna – hanno riguardato il mancato ritiro dei mastelli da parte di altrettante famiglie; mentre ulteriori tre sanzioni (poco più di 600 euro) sono conseguenti a controlli immobiliari, volti a risalire ai responsabili del mancato utilizzo dei mastelli. Il pagamento della Tari, infine, è l’altro fronte aperto in tema di controlli. Gli Uffici finanziari proseguono le verifiche delle utenze, emettendo avvisi e ingiunzioni per gli evasori: sono quelli che, venendo meno agli obblighi di legge, scaricano sulla collettività il loro debito.