Cardinale Montenegro positivo al Covid. Il vecovo di Trapani: vicini al Cardinale e alla chiesa di Agrigento

Il vescovo di Trapani e la comunità ecclesiale di Trapani, sono vicini al cardinale don Franco  Montenegro, all’arcivescovo coadiutore don Alessandro Damiano e all’arcidiocesi di Agrigento,  nella gioia per il traguardo di grande valore ecclesiale e civile della beatificazione del giudice Rosario Livatino e nel dolore per la notizia, appena diffusa, della positività al covid19 dell’Arcivescovo Montenegro.

“A don Franco e a tutti coloro che sono coinvolti nella lotta al covid19, assicuriamo la nostra preghiera e la nostra affettuosa vicinanza” – dice il vescovo Pietro Maria Fragnelli.

Il Cardinale Francesco Montenegro, Arcivescovo di Agrigento, è risultato positivo al tampone per la ricerca del COVID19. Negativo, invece, l’Arcivescovo coadiutore, monsignor Alessandro Damiano. I due si sono sottoposti al test dopo la positività del Segretario, don Giuseppe Calandra, riscontrata il 22 dicembre.

Le condizioni del Cardinale, in quarantena nella sua residenza, sono buone. Vive questo momento con fede, speranza e coraggio. Nel frattempo, sono stati avviati gli accertamenti previsti per il tracciamento e le verifiche dei contatti.

La Chiesa agrigentina segue l’evolversi della situazione e manifesta vicinanza all’Arcivescovo Francesco e al Segretario don Giuseppe, raccomandando di ricordare nella preghiera tutti gli ammalati.