La Sicilia affida il saluto di fine anno alle immagini dei siti culturali ed alle parole degli artisti siciliani

L’ASSESSORE SAMONÀ: “UN MODO PER RICORDARE A TUTTI NOI CHE SIAMO OGGI CIÒ CHE SIAMO STATI NEL PASSATO E CHE È TESTIMONIATO NEI NOSTRI MUSEI”
 
 

Palermo 30 dicembre 2020 – Una chiusura d’anno all’insegna della sicilianità quella programmata dall’Assessorato regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana e affidata alle parole e alla maestria di Roy Paci, Pietrangelo Buttafuoco, Red Ronnie, Mario Incudine, Sara Cappello, Gioacchino Palumbo, il Teatro Atlante di Preziosa Salatino, Massimo Minutella, il Coro Lirico siciliano diretto per l’occasione dal Maestro Francesco Attardi, e alle immagini delle bellezze custodite nei luoghi della cultura della Sicilia.
 
Con un fitto programma da godere in streaming, la Sicilia saluta il nuovo anno saldando i piedi ben a terra e raccontandosi attraverso suoni e immagini di artisti allo scopo di esprimere, fra parole e musica, l’essenza e l’identità siciliana.
 
Si tratta di “Sicilianità, identità d’amore e d’arte – palcoscenico in streaming”, un progetto affidato a Terzo Millennio per la valorizzazione dei siti museali e dei parchi archeologici ai tempi del Covid-19 attraverso la diffusione di immagini degli stessi siti monumentali, con videoclip dedicate amplificate dalle performance di Autori e Artisti di arte varia; un modo per attuare una tutela attiva del patrimonio culturale regionale avvicinando il pubblico alla comprensione del passato attraverso altre forme di comunicazione.
 
A conclusione di un anno complesso e ricco di sfide – dice l’Assessore dei beni Culturali e dell’Identità Siciliana, Alberto Samonà – voglio offrire il mio augurio con un bouquet di artisti che ci aiutino a ricordare che siamo siciliani, un popolo ricco, fiero, orgoglioso della propria storia e delle tradizioni. Le immagini del patrimonio prezioso della nostra Terra coniugate alle produzione di artisti di diversi ambiti vuol essere un modo per accogliere il 2021, un anno in cui allo streaming e al virtuale, speriamo torni a sostituirsi la dimensione umana della relazione. Un augurio, quindi,– aggiunge l’Assessore Samonà – a tutti i siciliani affinché non dimentichino mai che siamo oggi ciò che siamo stati e che le stanze dei nostri musei e dei Parchi archeologici sono pronti ad accoglierci per accompagnarci, ancora una volta, alla scoperta del nostro passato”.
 
La Sicilia degli Artisti raccontata da Red Ronnie, la Sicilia Bedda di Roy Paci, “Il lupo e la Luna” di Pietrangelo Buttafuoco sono il saluto a un difficile anno che va via e la speranza in un nuovo anno che ci trovi rafforzati e saldi nella nostra capacità di affrontare gli eventi con fiducia.

 
Mercoledì 30 dicembre 2020:
 
Di pomeriggio alle 18,30 spettacolo teatrale  “Giuda” , regia di Gioacchino Palumbo, in scena Massimo Costa dalla Cappella Bonajuto di Catania;
 
Stasera alle 21,30  Roy Paci  con lo spettacolo  “Sicilia Bedda” con Lab Orchestra e conduzione di Massimo Minutella; andrà in diretta streaming, oltre che su tutte le pagine social, nella pagina di Roy, andrà anche su Blogsicilia.it  e in diretta televisiva alle 21,30 su Videoregione canale 16.
 
 A seguire alle 22,40 Red Ronnie racconterà e commenterà con videointerviste inedite gli Artisti siciliani; andrà in diretta da  www.roxybar.tv  ed inoltre sulle pagine Facebook.
 
 
Giovedì 31 dicembre 2020:
 
alle ore 12,00 Concerto di Capodanno alle “Terme della Rotonda” di Catania  “Mozart Concert Gala” del Coro Lirico siciliano diretto dal Maestro Francesco Attardi;
 
alle ore 18,30 dal Castello di Maredolce,
Pietrangelo Buttafuoco con “Il Lupo e la luna”,  regia di Giuseppe Dipasquale e le videoimmagini di Francesco Lopergolo. 
(anche questo sarà mandato in aggiunta su sito Blogsicilia.it) 
 
Invece il 29 dicembre si sono esibiti:
 
ore 18:30 spettacolo teatrale del Teatro Atlante di Preziosa Salatino in “Bene, Bravi, Bis”;
 
alle 19.30 dal Castello di Maredolce, Sara Cappello con lo spettacolo “Porta il vino dorato”;
 
e alle 21,30  Mario Incudine con lo spettacolo sulle tradizioni  musicali e popolari siciliane