Pantelleria, il messaggio di fine anno del Sindaco Vincenzo Campo

“Tanto è stato fatto, ma tanto ancora c’è da fare. L’importante è andare avanti come comunità unita, responsabile per guardare al 2021 con positività.”

Cari Concittadine cari Concittadini,

siamo giunti al termine di un anno che ha messo a dura prova tutti noi e che ha provocato anche la perdita di persone care. Un anno segnato da un’emergenza sanitaria che è diventata anche emergenza economica. Certo, l’estate trascorsa ha segnato numeri importanti per la nostra economia, ma il ritorno dell’emergenza ha fatto ripiombare tutti noi nell’incertezza.

Il Comune ha fatto la sua parte, cercando di non dimenticare nessuno. Per questo considero importante far sapere che chiunque ne abbia la necessità può usufruire di servizi importanti.

Chi si trovasse nell’impossibilità di procurarsi farmaci e generi alimentari, sappia che può chiamare il Comune, che darà una mano a chi ne avrà veramente bisogno.

Abbiamo attivato il Centro Operativo Comunale (COC), fin dall’inizio della pandemia, che attraverso il costante impegno dei volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile e di altre associazioni di volontariato, ha provveduto a dare supporto ed informazioni a tutte quelle persone che hanno chiamato per le più disparate necessità. Parimenti, abbiamo potenziato i Servizi Sociali con l’inserimento di un altro assistente sociale, decisione importante perché i Servizi Sociali hanno svolto un ruolo fondamentale in questo anno di emergenza sociale, oltre che sanitaria.

Un’Amministrazione Comunale seria non fa i fatti solo negli ultimi sei mesi di mandato, ma sempre, giorno dopo giorno, anno dopo anno. Quest’anno è stato durissimo, ma lo abbiamo affrontato con senso di responsabilità, impegnandoci nelle nuove sfide e nei nuovi ostacoli che giornalmente ci trovavamo davanti.

Per questo abbiamo deciso di mettere in campo anche altri tipi di sostegno come gli sgravi TARI per le attività produttive, commerciali e i pubblici esercizi colpiti dall’emergenza, senza dimenticare la disponibilità del nostro Ufficio Tributi a venire incontro alle necessità di chi si trovasse in difficoltà attraverso rateizzazioni concordate. Ora siamo in attesa delle somme del Fondo Perequativo regionale per ulteriori sgravi.

Siamo dalla parte dei cittadini, delle nostre imprese, dei nostri giovani e della nostra terra e nonostante le difficoltà non abbiamo smesso di costruire il futuro, di migliorare la nostra isola.

Per questo, non appena è stato possibile, abbiamo dato anche nuovo spazio alla Cultura nella sua accezione più ampia, dando un palco ai nostri artisti isolani, una vetrina alla tradizione, collaborando con ospiti illustri che amano Pantelleria e contribuiscono a farne conoscere le bellezze.

Nonostante il periodo di isolamento, abbiamo inaugurato la tensostruttura che potrà essere un primo passo a dare spazi a tutti i nostri giovani atleti e sportivi che in questi ultimi anni hanno dovuto rinunciare a tante attività per mancanza di spazi e servizi.

Abbiamo concepito un piano di interventi pubblici che nel corso del 2020 hanno consentito di dare un valido aiuto al territorio e per il futuro abbiamo una serie di progetti finanziati che miglioreranno la qualità della vita sull’isola.

·      Il 2020 ha segnato la consegna dei lavori per la Strada del Lago. La pandemia ha interrotto bruscamente gli stessi, che sono stati ripresi quest’estate e potranno essere ultimati entro la primavera prossima.

·      Sistemazione di 15 discese a mare.

·      Sblocco dei lavori della Scuola media e della palestra. Si prevede la consegna del primo blocco entro il mese di febbraio 2021.

·      Lavori iniziati sul cimitero di Pantelleria Centro e da ultimare nel prossimo mese di gennaio.

·      Interventi sulle palazzine popolari, che vedranno nel 2021 la partenza dei lavori finanziati per 5 milioni di euro.

·      Sistemazione di tratti importanti della rete idrica.

·      Implementazione del depuratore di Pantelleria Centro.

·      Sistemazione lampioni su Borgo Italia da ultimare dopo la fine delle festività.

·      Lavori alla scuola di Tracino che saranno ultimati nei primi mesi del 2021.

·      Asfaltatura di vari tratti stradali.

·      Accordo con il Libero Consorzio dei Comuni di Trapani che prevede la sistemazione delle strade provinciali per un progetto finanziato di circa 1.300.000,00 euro, con lavori da eseguirsi nel 2021. Nell’ambito dell’accordo c’è anche il finanziamento di circa 6 milioni di euro per gli interventi sul tratto di strada di Dietro l’Isola;

·      Inizio dei lavori sul molo Toscano per la sistemazione del muro paraonde per il nuovo dente di attracco e la creazione di un’area interporto nel tratto denominato Campo Massi, che permetterà il carico e scarico delle merci fuori dai centri abitati e la limitazione del transito di mezzi pesanti ed autoarticolati per le vie dell’Isola.

·      L’intervento attivo dei cittadini, attraverso le Consulte delle Contrade, ha permesso di programmare una serie di progetti di lavori pubblici, con impegni di spesa già certi, che vedranno luce nel 2021.

·      Tanti altri interventi necessari per manutenzioni ordinarie e straordinarie ed un accordo quadro, sul quale sono confluite le proposte dei Consiglieri Comunali, per lavori straordinari del valore di 300.000,00 euro da eseguirsi nel 2021.

Pantelleria sta diventando un modello di sostenibilità ambientale in Italia, grazie proprio alla collaborazione e l’impegno dei panteschi. Primi per raccolta differenziata in Provincia e unico Comune siciliano ad aver ottenuto la conferma delle 5 Vele di Legambiente e Touring Club. Quest’ultimo anche grazie all’ordinanza “plastic free” del luglio 2018, che ha consentito di cambiare le nostre abitudini, ma che dovrà essere ancora di più osservata nei prossimi anni.

Grazie al lavoro di questi anni, il 2021 sarà anche l’anno del potenziamento della macchina comunale, con assunzioni di 3 Vigili Urbani (il quarto nel 2022) e 2 nuovi operai comunali. Importante sarà l’assunzione di una figura apicale che consoliderà quel riordino dei settori necessario per rendere la macchina amministrativa ancora più agile e pronta ad affrontare tutte le sfide che il futuro ci assegnerà. La stabilizzazione dei 5 ASU (ex-LSU) avvenuta quest’anno ha segnato il passo e dimostrato che la volontà politica serve a dare certezza all’attività amministrativa e sicurezza alle famiglie.

La situazione trasporti è sempre in continua evoluzione. I trasporti aerei vedranno nel 2021 la stipula di una nuova convenzione dove stavolta il Comune parteciperà attivamente e non subirà le decisioni di chi Pantelleria non la vive.

trasporti marittimi sono ostaggio di navi obsolete, ma dobbiamo dare atto che l’attuale naviglio è stato oggetto di restyling quasi totale, permettendo una certa continuità nel servizio. Ciò, però, non basta e l’alternativa del collegamento su Mazara potrà dare opportunità nuove, riduzione delle ore di viaggio e la possibilità di sfruttare meglio quelle brevi finestre di navigazione che col solo collegamento da Trapani ci pone spesso in gravi difficoltà.

Si attende che il Governo Regionale si attivi per il bando per l’acquisto della nuova nave necessaria per permettere collegamenti più stabili e sicuri, anche grazie al nuovo dente di attracco sul molo Toscano che è oggetto degli attuali lavori di completamento per 2 milioni di euro. La tratta di prosecuzione verso Kelibia (in corso di attuazione) poi potrà dare nuove opportunità all’Isola e auspicabilmente una risposta al fenomeno migratorio.  

È stato indubbiamente un anno complicato, che difficilmente sarà cancellato dalla memoria e che comunque, ha fatto emergere una grande capacità di resilienza da parte di tutti. Cosa importantissima, ha rinnovato un patto di solidarietà tra tutti gli amanti del nostro territorio, panteschi e non, grazie al quale è stato possibile fino ad adesso superare momenti difficilissimi.

Una ferita ancora aperta è, però, la chiusura del Punto Nascita per una scelta scellerata del governo regionale proprio a pandemia in corso.

Tuttavia dobbiamo anche rimarcare un risultato veramente importante: il progetto deliberato di ottimizzazione e potenziamento dell’assistenza sanitaria sull’isola, che ha già mosso i primi passi con l’oncologo, il chirurgo vascolare, l’attesa degli arrivi dello psicologo e del secondo chirurgo mentre sono state pubblicate le ore per l’attivazione della reumatologia e pneumologia, senza chiaramente dimenticare i lavori iniziati della nuova TAC, che consentirà di effettuare esami importanti e complessi. Tutto ciò non costringerà i nostri concittadini a recarsi sulla terraferma. Nel 2021 saranno pubblicati i bandi che porteranno nuove figure sia nel nostro ospedale che nella sanità territoriale. Un progetto, lo ricordiamo, di quasi 2 milioni di euro.

Un augurio speciale per un 2021 di riscatto, serenità e ripresa è riservato a voi tutti cittadini panteschi e amici dell’isola di Pantelleria, da parte mia, della mia famiglia e da parte di tutta la giunta e Consiglieri Comunali.

Un pensiero particolare voglio dedicarlo ai nostri giovani e ai nostri studenti, che hanno vissuto un anno di incertezze, isolamento e privazione.

Ragazze e ragazzi, vi esorto a non disperdere questo grande patrimonio di esperienze e di crescita morale, sociale e civile che il Coronavirus, pur nella sua tragicità, ha lasciato in ognuno di noi e di impegnarvi sempre nello studio, per poter essere protagonisti di un mondo migliore, sano e più sicuro.

Il consiglio che mi sento di darvi, valido per questa come per tutte le altre prove cui vi sottoporrà la vita, è di fare affidamento sulla vostra preparazione, sulla consapevolezza delle vostre qualità e sulla volontà che avete insita di sognare e cambiare in meglio questo mondo. Volontà che non dovete mai perdere e che, se potete, dovete riuscire a portare avanti sulla nostra isola che ha bisogno di guardare al futuro, con i piedi ben piantati nelle nostre radici. Noi con questo spirito ci siamo messi al servizio del cittadino e siamo convinti che con questo spirito l’isola potrà rappresentare per le generazioni future un reale approdo a cui tornare, non un luogo da dover lasciare per trovare di meglio.

Non ci fermeremo.

Il futuro si costruisce giorno dopo giorno.

C’è bisogno, però, della collaborazione di tutti. Continuiamo a vivere le feste in maniera responsabile, per far sì che la normalità giunga prima possibile. Mai come in questo momento, il benessere collettivo dipende da ognuno di noi, è responsabilità di ognuno.

Mai come in questo momento dobbiamo restare uniti, sostenerci l’un l’altro come una vera comunità sa fare, per uscire tutti insieme da un’emergenza che minaccia il futuro nostro e dei nostri figli. Sta a noi fare la differenza. Iniziare questo 2021 con un passo diverso, propositivo, positivo, deciso, per far sì che per tutti il 2021 sia un anno di riscatto.

Allora, Buon 2021 a tutti voi e alle vostre famiglie e che quella di domani sia la prima di una lunga serie di albe luminose.