Assostampa al Sindaco di Marsala: “il portavoce deve essere iscritto all’ordine”

“Da una nota stampa del comune di Marsala si apprende che sarebbe stato nominato il 31 dicembre scorso come portavoce del sindaco, ai sensi della legge n.150/2000, un soggetto che, dalla consultazione dell’albo, non risulterebbe iscritto all’Ordine dei giornalisti.Corre l’obbligo di evidenziare che in Sicilia, dove la questa norma è stata recepita con l’art.127 della legge regionale n.2/2002 e s.m.i. – in particolare con l’art.111 della l.r. n.17/2004 – il portavoce deve essere iscritto all’Odg”.
Lo scrive il segretario provinciale dell’Assostampa Vito Orlando, in una nota inviata al sindaco Massimo Grillo, sabato scorso 2 gennaio.
“Questa segreteria è sempre favorevole, specie in questo momento di crisi del settore editoriale, all’assunzione – seppur in questo caso a tempo determinato – di giornalisti nelle pubbliche amministrazioni, e per questo plaude al bando appena emanato dal Comune di Trapani per un addetto stampa a tempo indeterminato, pur restando perplessa per la decisione dell’amministrazione di bandirlo, unico tra le 12 professionalità messe a concorso, a tempo parziale. Non è il caso del suo comune, già dotato di un regolare ufficio stampa con due colleghi giornalisti, però  – conclude Orlando – si chiede di revocare in autotutela la determina sindacale, nominando se lo ritiene un portavoce, ma iscritto all’Ordine”.