Il reparto di cardiologia dell’ospedale di Alcamo deve essere potenziato: servono risposte certe dall’Azienda Ospedaliera e dalla Politica Regionale

Nei giorni scorsi il Sindaco di Alcamo, Domenico Surdi ha inviato due note: al Commissario Straordinario dell’ASP di Trapani, dott. Paolo Zappalà, al direttore sanitario dell’ASP dott. Gioacchino Oddo e per conoscenza al Prefetto, all’Assessore Regionale alla Salute e al referente aziendale della direzione medica alcamese dove si rilevache si continua a registrare un forte allarme in ordine alla piena funzionalità del reparto di cardiologia dell’ospedale S. Vito e Santo Spirito”.

Dichiara il Primo Cittadino alcamese “manifesto tutta mia preoccupazione e quella della cittadinanza perché ancora non ci sono notizie certe sugli interventi da prendere per superare la carenza di personale medico e paramedico riguardante il reparto di cardiologia del nosocomio alcamese. E’ inaccettabile che la cardiologia possa essere depotenziata, il nostro ospedale è un presidio sanitario fondamentale non solo per il nostro comune ma anche per i comuni viciniori del palermitano”.

Continua il Sindaco “in qualità di garante dei servizi della Sanità rivolti alla collettività chiedo di conoscere, nel più breve tempo possibile, quale sia lo stato della programmazione aziendale relativa al fabbisogno del personale per il definitivo superamento delle criticità evidenziate; e resto in attesa che la politica regionale intervenga con determinazione e che ognuno si assuma le proprie responsabilità”.