La Giunta alcamese approva il piano triennale di prevenzione della corruzione e trasparenza

La Giunta alcamese ha approvato il Piano Anticorruzione proposto dal Responsabile della Prevenzione della Corruzione e Trasparenza, il segretario generale, dr. Bonanno.

Il Piano è lo strumento attraverso il quale il Comune codifica una strategia condivisa di prevenzione della corruzione amministrativa volta a prevenire i fatti corruttivi prima che possano giungere a consumazione o quantomeno non appena stiano per essere commessi, in modo da evitare la prosecuzione e i danni.

Dichiara il Sindaco Domenico Surdi “l’auspicio è che il Piano non rappresenti un elenco di principi, ma modelli di comportamento in capo ai dirigenti, dipendenti e collaboratori del Comune, unitamente ad un sistema di vigilanza e controllo sul loro rispetto”.

Il Piano evidenzia come la qualità dell’azione amministrativa deve essere tale che le risorse pubbliche e le iniziative del Comune siano a disposizione della collettività, in un quadro di pari opportunità, solidarietà ed inclusione sociale, premessa indispensabile per uno sviluppo economico del territorio.

Rispetto agli anni passati è stato avviato a soluzione il punto di maggior debolezza dei Piani precedenti il 2019, consistente nel basso livello di coinvolgimento dei dirigenti, sia nella fase di individuazione e valutazione dei rischi, sia nella progettazione delle misure organizzative dei processi decisionali, gestionali e di controllo.

Il nuovo Piano, elaborato applicando il nuovo Sistema di gestione del rischio corruttivo, invece ha visto il coinvolgimento dei dirigenti e dei titolari di posizione organizzativa nell’attività preliminare di ricerca delle informazioni relative a tutti i profili dell’organizzazione e dell’attuazione delle misure di prevenzione della corruzione già introdotte.