Recupero Casbah Cifalota nel IV municipio a Catania

Fondi europei per avviare un definitivo piano di recupero della storica Casbah Cifalota. Un progetto attuativo che sappia coniugare lo sviluppo urbanistico del territorio e la messa in sicurezza di tantissimi immobili che oggi hanno porte e finestre murate o sono ridotte a pattumiere diroccate. Questa la proposta del presidente del IV municipio di Catania Erio Buceti. “ Il Sindaco Pogliese, attraverso questo processo virtuoso, sta provvedendo a sanare immobili di grandi dimensioni che hanno rappresentato vere e proprie ferite per tutta Catania- afferma Buceti- un esempio che va esteso in molti altri contesti della città. Nel caso della Casbah ci sono decine di case diroccate, vecchie di oltre mezzo secolo, di cui si fatica a risalire al legittimo proprietario o ai suoi discendenti.

La conseguenza è che oggi il cuore storico di Cibali è un quartiere fantasma con un grande potenziale architettonico e ricettivo mai sfruttato a dovere”. Nel caso in cui si possa risalire al proprietario dell’immobile Palazzo degli Elefanti, con uffici competenti e protezione civile, potrebbe intimarlo a mettere in sicurezza l’abitazione. Altrimenti , nel caso di mancato ed immediato provvedimento, si potrebbe disporre dell’acquisizione dei lotti che, per le loro condizioni, rappresentano un serio rischio per la pubblica incolumità. A questo punto le case potrebbero essere recuperate con i fondi europei e, successivamente, venduti a dei privati che, dietro pagamento di un prezzo simbolico, si impegnerebbero a mantenerne il giusto decoro. In alcuni casi questi tuguri potrebbero essere riconvertiti ad attività commerciali con la possibilità di riportare alla luce un quartiere pieno di tradizioni e cultura e che oggi è sprofondato nell’oblio.