Video “Le Meraviglie di Marsala”. Gino De Vita: “Prima di criticare bisogna leggere le delibere”

In merito agli articoli di stampa relativi al contributo che il Comune di Marsala ha concesso all’Associazione Marsala Professione Musica che io presiedo, rimanendo stupito del pressapochismo (spero non malafede) con cui è stata riportata la notizia da alcune testate giornalistiche locali, mi corre l’obbligo di precisare che il progetto “Le Meraviglie di Marsala” è un progetto ancora in corso di realizzazione. Il progetto, infatti, come chiunque avesse avuto voglia di dare una informazione completa, professionale e corretta, avrebbe potuto apprendere leggendo la delibera e non limitandosi alla lettura del frontespizio, consta di due parti.

“Le Meraviglie di Marsala”, è infatti un progetto ideato da me e Filippo Peralta con la regia di Luana Rondinelli ancora in corso di realizzazione, riguarda la produzione e la realizzazione di un dvd da divulgare sui canali social, istituzionali del Comune di Marsala per le campagne di promozione turistica del Comune stesso. La realizzazione di 8 racconti multimediali dedicati al territorio e curati da attrici e attori professionisti marsalesi e contestuale inserto musicale curato da musicisti professionisti marsalesi. Una scelta questa che, oltre a garantire una maggiore qualità del prodotto finale, garantirà anche un maggiore impatto emotivo: il territorio verrà raccontato dalle “voci” del territorio. Una carica emotiva e una scelta anche politica e simbolica in un periodo in cui le voci dei nostri artisti sono state costrette al silenzio dalla chiusura dei teatri, dei locali e dei luoghi di ritrovo a causa dell’emergenza pandemica. A questo si aggiunga anche la forte volontà di dare un segnale di attenzione ai professionisti di un comparto su cui sta pesando in modo particolare la crisi economica e sociale causata dalla pandemia.

Abbiamo proposto questo progetto perché, da professionisti dell’ambito artistico, non volevamo chiedere un ristoro al comune, volevamo un gesto di attenzione verso un comparto di professionisti dimenticato da tutti, mettendo a disposizione le nostre professionalità e restituendo al territorio un prodotto in cui le nostre professionalità e l’amore che sentiamo per questa terra facciano da traino per la promozione turistica del territorio, partendo dalle sue “meraviglie”. E grazie alla condivisione del progetto da parte dell’amministrazione comunale riusciremo a dare una “boccata d’ossigeno” a più di 20 professionisti del settore artistico e tecnico di questa città. Altro che VERGOGNA , ne siamo ORGOGLIOSI.

Visto l’arrivo del Natale, poi, abbiamo accolto con gioia la proposta che ci veniva fatta dall’Assessore Antonella Coppola di aggiungere al nostro progetto anche il coinvolgimento delle scuole. E senza modificare il bilancio economico , siamo stati felici di far fare anche questa esperienza a questi ragazzi. In un Natale così triste e in un periodo in cui gli studenti sono letteralmente deprivati degli spazi culturali come teatri, arene, ecc infatti, abbiamo pensato di includere gli studenti all’interno del nostro format nel modo più interattivo possibile: invitandoli a partecipare “innestando” loro performance coerenti col percorso scolastico all’interno del nostro progetto. Un modo per far fare esperienza del teatro e dei luoghi della cultura ad una generazione che rischia di rimanerne privata. Da questo, come da progetto, abbiamo deciso di fare scaturire un video da divulgare sui canali social e istituzionali del Comune di Marsala e degli Istituti scolastici stessi durante le festività natalizie 2020. Il compito di questo video era quello di dare tempo e modo agli studenti marsalesi di esprimersi e ci sorprendono molto le critiche sulla lunghezza del video stesso: veramente si pensa che dopo aver fatto esibire i giovani si possa decidere di tagliarne, per questioni di tempo, la performance? Realmente non si capisce l’idea di video di “restituzione” di un’attività scolastica? Veramente siamo diventati così aridi e biliosi da non avere la voglia di ascoltare e gioire delle performance delle giovani generazioni in piena formazione? Veramente non si capisce il senso e la sensibilità di dare spazio alle nuove generazioni all’interno addirittura del sito istituzionale del proprio Comune? Veramente questa città non vuole dare spazio alle nuove generazioni neanche sul proprio sito istituzionale?

Detto questo, proprio per mettere in grado tutti di godere dei volti giovani e raggianti della nostra gioventù abbiamo deciso di realizzare gratuitamente e fuori progetto uno spot con protagonisti i giovani di Marsala per augurare un buon Natale.

E dobbiamo ringraziare l’amministrazione per l’attenzione con cui ha subito capito lo spirito della nostra iniziativa dimostrando una nuova sensibilità verso il comparto artistico e culturale della città. Ci fa ben sperare sull’apertura di una nuova stagione per il mondo degli artisti marsalesi dopo anni in cui si pretendeva addirittura che dovessero lavorare “a gratis” come infelicemente aveva detto qualche amministratore precedente.

In un tempo in cui evidentemente gli spazi e i tempi più grandi di espressione sono quelli dei biliosi, invidiosi, leoni da tastiera, noi rivendichiamo la scelta di voler dare spazio e modo di esprimersi alle migliori energie e professionalità del territorio e ci resta il piacere di avere visto la felicità di genitori, ragazzi, insegnanti con cui abbiamo condiviso questo progetto.

Gino De Vita

Presidente

Associazione Marsala Professione Musica