Petrosino,Coronavirus. Giacalone: “Rischiamo una situazione preoccupante se non rispettiamole le regole”

Il Sindaco di Petrosino, Gaspare Giacalone, lancia un appello alla cittadinanza sul fronte del Coronavirus per il rispetto delle regole e per contenere al massimo i contagi sul territorio.

“Care cittadine e cari cittadini”, evidenzia il Primo Cittadino, “vi chiedo di seguire con estremo scrupolo le procedure previste per coloro che sono stati a stretto contatto con soggetti contagiati o che essi stessi risultino positivi. In particolare”, aggiunge Giacalone, “si deve categoricamente evitare qualsiasi contatto con altre persone almeno nei primi 10 giorni e sottoporsi a tampone molecolare, altrimenti occorre restare in quarantena per 14 giorni. Funziona così e non saranno tollerate trasgressioni di alcun tipo, specialmente per chi svolge un lavoro o gestisce attività a contatto con il pubblico. Voglio anche ricordarvi che chi non segue le procedure previste dalla legge deve essere immediatamente denunciato. Tra i reati c’è il delitto di epidemia colposa (art. 452 codice penale), punito con la pena della reclusione da 1 a 5 anni e, se dal fatto deriva la morte di taluno, da 3 a 12 anni. Ci apprestiamo ad affrontare un momento ancora più difficile ed è tempo di mostrare maggiore responsabilità. Forza Petrosino!”