Reclutamento personale anticovid, sito Policlinico di Messina in tilt

M5S: “Quando c’è di mezzo la Regione ormai è un classico”

“C’è poco da fare, quando, in un modo o nell’altro, Regione e informatica si incontrano la figuraccia è sempre dietro l’angolo. E a farne le spese sono sempre i siciliani”

Lo afferma il capogruppo del M5S all’Ars, Giovanni Di Caro, in relazione al crash registrato dal sito del policlinico di Messina, che ha impedito di accedere a coloro che volevano candidarsi per il reclutamento di personale amministrativo per fronteggiare l’emergenza Covid.

“Ci sono arrivate – dice Di Caro  – numerosissime lamentele in questo senso.  E in effetti ho potuto constatare che non avevano tutti i torti. Il sito era in tilt, come dal click day in poi praticamente accade sempre con tutto quello che ha a che fare con la Regione”.

“Tra l’altro – continua Di Caro – anche l’essenza del bando non è immune da critiche. Non comprendiamo, infatti, perché si debba ricorrere al reclutamento di personale esterno, quando la Regione ha a libro paga un esercito di 22 mila persone a vario titolo”