Pantelleria: il Vice Sindaco Caldo risponde al Comitato “Pantelleria Vuole Nascere”

Il Vice Sindaco del Comune di Pantelleria, Maurizio Caldo, a cui è stata indirizzata una lettera da parte del Comitato ‘Pantelleria vuole nascere’, ha inviato una risposta alle mamme ieri, 11 gennaio 2021, registrata con Prot. 518.

Il Comitato aveva richiesto al Comune di anticipare alle partorienti le somme dei contributi che la Regione tarda ad erogare per l’anno 2019. Contestualmente il Comitato chiedeva se erano state intraprese nuove azioni per la riapertura del Punto Nascita di Pantelleria.

Ecco la risposta del Vice Sindaco:

Egregio Comitato,

Il decreto assessoriale n.755/2020 ha previsto l’erogazione di un contributo in favore delle partorienti delle isole minori nella misura massima di Euro 3.000 per gli anni 2019 e 2020.

Le modalità di erogazione previste dallo stesso decreto prevedono che l’Assessorato eroghi il 65% del contributo a titolo di anticipo calcolato sulla scorta dei dati dell’anno precedente. Visto che il contributo ha avuto il differimento di un anno in quanto nel 2019 non era stato all’epoca previsto, le somme erogate a riparto dalla Regione al Comune di Pantelleria sono state conteggiate sui numeri del 2018, per cui la cifra messa a disposizione dall’assessorato per gli anni 2019 e 2020 ammonta a euro 74.195,12.

Considerato che per gli anni 2019 e 2020 le partorienti che hanno diritto al contributo sono 66 e che il riparto così come è stato chiesto dalla Regione verrà eseguito proporzionalmente per tutti, risulta che nei prossimi giorni verrà erogato un anticipo di Euro 1.124,16 per ciascuno, salvo arrotondamenti.

Una volta che l’assessorato emetterà un nuovo decreto di ripartizione dei fondi, il Comune di Pantelleria, dopo aver accertato la somma in entrata, provvederà ad erogarli ai beneficiari a saldo delle loro spettanze.

Per quanto riguarda la proposta di anticipare il contributo, proposta che anche io avevo presentato agli uffici competenti, purtroppo mi duole constatare che i principi contabili di gestione del Comune non permettono di anticipare denaro che non sia stato accertato in ingresso e che, nonostante la proposta abbia cittadinanza, non è perseguibile allo stato attuale della normativa.

Per dare seguito alla richiesta, si dovrebbero stipulare appositi accordi tra Regione e Comune, cosa che abbiamo sollecitato come esposto più avanti.

In merito al Punto Nascita, resta sul tavolo dell’Assessorato la nostra richiesta di riapertura in deroga adeguando la struttura ospedaliera agli standard di sicurezza richiesti dal Comitato Percorso Nascite.

Colgo, inoltre, l’occasione per ricordare che con nota di protocollo 17998 del 17 settembre 2020, nota che faceva seguito all’incontro tenutosi tra il Sindaco e l’Assessore Dott. Razza il 15 settembre scorso a Palermo, sono stati richiesti:

1)         L’aumento del contributo a 5.000 euro

2)         La stipula di accordi/convenzioni che permettano al Comune di Pantelleria di erogare le somme del contributo partorienti in anticipo rispetto all’emissione del decreto assessoriale di attribuzione;

3)         L’aumento delle prestazioni in loco per l’accompagnamento al parto.

Nella speranza che le informazioni date siano utili a tutti, colgo l’occasione per salutare cordialmente.