Porsche chiude 2020 con un livello di vendite stabile

Nel 2020 Porsche ha consegnato complessivamente 272.162 auto in tutto il mondo, vale a dire, solo il 3% al di sotto del 2019 che era stato un anno record. Un risultato questo – si legge nella nota – che è stato supportato dalle 88.968 immatricolazioni ai clienti cinesi, in aumento del 3% rispetto al 2019.

L’andamento è stato complessivamente positivo anche nella regione dell’Asia-Pacifico, in Africa e in Medio Oriente con 121.641 consegne, cioè il 4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Porsche ha venduto 80.892 vetture in Europa e 69.629 nel continente americano.

La Germania, con 26.152 unità consegnate contro le 31.618 del 2019, ha fatto segnare una diminuzione di ben il 17%, così come è risultato sensibile il calo negli Stati Uniti, dove si è passati da 61.568 immatricolazioni nel 2019 a 57.294 lo scorso anno, con una perdita del 7% delle vendite.

“La crisi dovuta al coronavirus ha rappresentato una grande sfida a partire dalla primavera del 2020. Ciononostante, siamo riusciti a mantenere le consegne relativamente stabili per tutto l’anno – ha dichiarato Detlev von Platen, membro del consiglio di amministrazione e responsabile vendite e marketing di Porsche AG – La nostra gamma di prodotti nuovi e accattivanti, il successo riscosso dalla Taycan come prima Porsche completamente elettrica e il carisma del nostro marchio hanno, insieme, contribuito a questo risultato positivo nonostante i tempi difficili”.

Le consegne della sportiva 100% elettrica Taycan sono state pari a 20.015 unità nel 2020, nonostante un arresto della produzione di sei settimane – a seguito della pandemia – avvenuto proprio quando il nuovo modello si stava affermando e molti mercati stavano organizzando le presentazioni ufficiali del modello per la primavera. Con 92.860 esemplari immatricolati, Cayenne risulta il modello leader nelle vendite 2020, che sono aumentate dell’1% rispetto all’anno precedente.

Anche i modelli sportivi a due porte sono stati molto richiesti.

In totale, sono state consegnati 21.784 esemplari della linea 718, il 6% in più rispetto all’anno precedente. Le consegne dell’iconica Porsche 911 hanno raggiunto le 34.328 unità.

Alla luce del buon risultato conseguito nel 2020, Porsche si attende un ulteriore sviluppo positivo nel 2021. “Continueremo la nostra offensiva sui prodotti – ha commentato von Platen – Abbiamo molto in serbo per i nostri clienti, fra cui ulteriori derivati dell’elettrica Taycan e della 911. Siamo ottimisti e guardiamo con entusiasmo al 2021, anno che sarà caratterizzato anche da esperienze uniche all’insegna del marchio Porsche”.