Anche in Sicilia nasce “Insieme”

Anche in Sicilia nasce INSIEME
Il 4 ottobre del 2020 è nato a Roma il nuovo Partito d’ispirazione
cristiana che unisce credenti e non credenti nella trasformazione
del Paese.
Come si legge nel documento programmatico visibile su
www.insieme-per.it e nella pagina facebook Insieme Sicilia
crediamo che, partendo da una visione veramente integrale della
persona umana e della sua irrinunciabile dignità dal concepimento
alla morte naturale, si possa sviluppare una proposta politica
nuova incentrata sui principi della solidarietà e sussidiarietà che
metta al suo centro i bisogni concreti delle famiglie, dei lavoratori,
degli imprenditori, delle comunità locali e nazionale. Una proposta
che veda in un forte impegno nell’educazione dei giovani e dei
meno giovani uno degli strumenti fondamentali per costruire una
comunità pienamente umana e civile e capace di guardare con
speranza al futuro.
Una proposta che si proponga di avviare una profonda
trasformazione dell’economia in direzione di una vera “conversione
ecologica”. Una proposta che miri a riforme radicali delle
Amministrazioni Pubbliche centrali e periferiche per renderle
pienamente orientate a dare sostegno e collaborazione alla libera
attività dei cittadini. Una proposta che non rimanga imprigionata
in una ristretta visione nazionale perché oggi, più che mai, sono
l’Europa e l’intero mondo a definire l’orizzonte del domani.
2
Ci incoraggia su questa strada il magistero di Papa Francesco che
ha licenziato la sua terza enciclica “Fratelli tutti” dedicata alla
fraternità e all’amicizia sociale.
In Sicilia è stato nominato come coordinatore regionale il Professor
Nino Giordano docente, scrittore e sceneggiatore con il compito,
non solo di iniziare il tesseramento, in vista del Congresso del
Partito che si terrà nel mese di giugno del 2021, che porterà al
voto degli organismi dirigenti, ma soprattutto di porre le basi per
un partito radicato nel territorio.
Il professor Nino Giordano sarà coadiuvato in questo compito da
un coordinamento regionale diviso per aree tematiche e si
provvederà secondo Statuto, alla nomina dei referenti provinciali
pro-tempore. Nomi che saranno resi noti nei prossimi giorni.
In una dichiarazione il Professor Giordano afferma: “la nostra
terra, i nostri Comuni, i nostri concittadini hanno bisogno di essere
ascoltati e di aver prospettive concrete, che tengono conto delle
realtà, non di soluzioni irrealizzabili senza fondamenta serie.
Conosciamo i problemi, ma non si possono calare dall’alto soluzioni
senza tenere conto di quello di cui c’è bisogno realmente, troppe
volte la politica ha paventato soluzioni solo per acchiappare voti
per poi dire ai cittadini che non si poteva fare. Noi intendiamo
fornire soluzioni indicando da dove prendere i fondi necessari per
realizzarle. Un’organizzazione capillare, basata sulla Democrazia
partecipativa, in cui le idee non sono quelle del leader, ma del
corpo del partito nel suo complesso le cui fondamenta si trovano
nel documento programmatico-politico che si può trovare nel sito
www.insieme-per.it
Troppo facile urlare, troppo facile instillare odio, per poi scoprire
che chi urla non ha soluzioni reali e realistiche se non incolpare
una parte della società. Basta odio, basta pensare ad un’economia
fatta solo di numeri e non basata sulle persone, ci vuole
un’economia civile, come l’ha denominata il Professor. Stefano
Zamagni, apprezzato economista in tutto il mondo per i suoi studi
in materia di economia sociale, ex presidente dell’Agenzia per il
terzo settore, e dal 2019 presidente della Pontificia accademia
delle scienze sociali, che con grande intuizione è l’ispiratore del
Partito.