Alcamo: il commissario straordinario dell’Asp risponde al Sindaco Surdi

Nei giorni scorsi, come è noto, il Primo Cittadino Domenico Surdi ha scritto al Commissario Straordinario dell’ASP dott. Paolo Zappalà, manifestando tutta la propria preoccupazione e quella della collettività, riguardante la dotazione organica del reparto di cardiologia dell’ospedale di Alcamo.

“Abbiamo ricevuto – dichiara il Sindaco – una prima risposta formale da parte del Commissario Straordinario Zappalà dalla quale prendiamo atto che non è intenzione dell’Azienda Sanitaria procedere ad un ridimensionamento del reparto di cardiologia, ma contestualmente, nella stessa nota, si specifica che la funzionalità attuale del reparto potrà essere garantita solo se la situazione epidemica non peggiorerà”.  

Continua il Sindaco “continueremo a seguire la vicenda, monitorando la situazione e mantenendo l’interlocuzione con il direttore sanitario e con tutte le autorità preposte; il nostro obiettivo, insieme ai cittadini preoccupati, è quello di tutelare il nostro ospedale.

La criticità attuale, seppur in un contesto complicato dal Covid, deve esser superata, auspichiamo che, nel più breve tempo possibile, possano esserci risposte concrete derivanti dalla celere definizione del concorso già bandito che andrebbe ad incrementare il personale medico per la cardiologia”.