Emergenza cimiteri: il gruppo di Forza Italia alla Settima circoscrizione, chiede l’intervento del Prefetto e delle autorità sanitarie

Continua l’emergenza al cimitero dei Rotoli di Palermo senza che l’amministrazione comunale faccia nulla per porvi rimedio. Così i consiglieri di Forza Italia della Settima circoscrizione Armetta, Puma, Sandovalli, Megna, con il capogruppo Gottuso, dopo un sopralluogo nei viali del cimitero hanno scritto una nota indirizzata al Sindaco Orlando, al Prefetto di Palermo, all’Assessorato regionale alla Salute, al Direttore generale dell’Asp 6 chiedendo un immediato intervento per “eliminare la grave emergenza sanitaria che può avere ripercussioni sulla salute pubblica”.

“Non basta – scrivono i consiglieri – che il sindaco abbia ammesso le proprie colpe davanti al Consiglio comunale, e poi lavarsene le mani adducendo a mancanza di soldi e allo scandalo che ha coinvolto alcuni dipendenti su un presunto giro di mazzette, per mettersi l’animo in pace. Da quando ha preso in mano la gestione del cimitero le bare accatastate sono passate da 500 a quasi 800, una vergogna, per la città, un orrore per i parenti dei defunti che oltre al dolore per la perdita non possono neanche recarsi nella tomba per lasciare un fiore e pregare”.

Ma la nota sottolinea anche l’indecorosità dei luoghi diventati maleodoranti e insicuri per la salute pubblica ed è per questo che il gruppo azzurro della Settima circoscrizione, dove ricade il cimitero dei Rotoli, chiede alle autorità in indirizzo “provvedimenti immediati dettati dalla grave emergenza sanitaria”.