Porto di Palermo: sequestro di valuta non dichiarata

I funzionari ADM e i militari della Guardia di Finanza, nell’ambito delle
attività di contrasto agli illeciti valutari, hanno scoperto valuta non dichiarata per un importo di poco oltre 10.000 euro.
Il viaggiatore, residente in Italia e in partenza per la Tunisia, benché alle domande di rito avesse dichiarato di essere in possesso di soli 5.000 euro, occultava altre banconote nei propri bagagli per un importo complessivo di poco più di 10.000 euro.
Nel rispetto della normativa valutaria che stabilisce l’obbligatorietà della dichiarazione in dogana per i trasferimenti di denaro contante pari o superiori a 10.000 euro, l’uomo si è avvalso dell’istituto dell’oblazione mediante il pagamento immediato di una somma ridotta quantificata
sulla parte eccedente.