Taglia albero per farne legno per il camino. Arrestato 50enne a Castellammare

I Carabinieri della Stazione di Castellammare del Golfo hanno tratto in arresto un cinquantenne del posto per il reato di furto aggravato.

I militari, nel corso di un servizio di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e repressione delle misure inerenti il Covid, sono transitati in contrada Fraginesi. Qui la loro attenzione è stata attratta da un Fiat Doblò giallo parcheggiato a margine della carreggiata, con i portelloni posteriori aperti ed all’interno numerosi tronchetti di legna. A questo punto i Carabinieri si sono resi conto da poca distanza proveniva il forte rumore di una motosega ed hanno intravisto un uomo che era intento a tagliare l’ultima parte di un albero ad alto fusto. Subito si è proceduto ad identificare l’uomo che ha ammesso che il Doblò era di sua proprietà e la legna al suo interno, per un peso di oltre 300 kg., era stata asportata dall’albero ad alto fusto che stava ultimando di tagliare. Si è dunque accertato che il terreno è di proprietà della Provincia e che il soggetto non possedeva alcuna autorizzazione, al contrario ha dichiarato di aver appositamente tagliato l’albero in quanto necessitava di legna per il suo camino. 

L’uomo è stato arrestato in flagranza di reato, la legna unitamente alla motosega sottoposta a sequestro e, a seguito di rito direttissimo il soggetto è stato sottoposto alla misura dell’obbligo di dimora nel Comune di Castellammare del Golfo. Inoltre, si è accertato che lo stesso è percettore di reddito di cittadinanza e pertanto è stato anche segnalato per la revoca della concessione del beneficio.