Belpasso: la maggioranza è compatta

IL SINDACO MOTTA CHIUDE LE POLEMICHE ATTORNO ALL’ELEZIONE DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO E CEMENTA LA SUA SQUADRA PER I PRINCIPALI OBIETTIVI DI MANDATO

La vicenda relativa alla mancata elezione del consigliere Santi Borzì come presidente del Consiglio Comunale di Belpasso, non ha minato la maggioranza dell’Amministrazione Motta.

Il sindaco Daniele Motta, seppur apprezzando e ribadendo la stima al presidente eletto, Patrizia Vinci per le sue indiscusse doti umane e capacità politiche, non ha nascosto il suo rammarico per le frizioni che si sono verificate tra le forze politiche che lo sostengono. Il Sindaco si è sempre speso per il rispetto del patto di coalizione tra i due partiti di maggioranza, Diventerà Bellissima e Belpasso Futura, che prevedeva a metà mandato il turn-over nel ruolo di Presidente del Consiglio. E proprio attorno a questo punto che si è creato un problema di “interpretazione”: tra i ranghi di Diventerà Bellissima si è sostenuto che l’accordo di coalizione poggiava sulla lista e non sulla persona, mentre Belpasso Futura sosteneva che l’accordo fosse sull’elezione del consigliere Santi Borzi. Ad ogni modo le elezioni hanno decretato un verdetto ormai definitivo pertanto il sindaco tiene a specificare che:

“Dopo una settimana di incontri e confronti, anche di dibattito accesso fatto di chiarimenti e spiegazioni tra le parti, posso affermare senza alcun dubbio di interpretazione che la maggioranza resta compatta, decidendo di ritrovarsi e di perseguire gli obiettivi comuni piuttosto che alimentare le piccole divergenze perché ciò che conta è il bene di Belpasso. Quanto è successo appartiene ormai al passato, anche se certamente i momenti di confronto continueranno, sia sull’agenda programmatica che sui metodi, tuttavia non possiamo e non lo faremo, permetterci di deviare l’attenzione dagli obiettivi a breve, media e lunga scadenza che ci siamo dati. Questa maggioranza mi consente di continuare a lavorare per il paese senza problemi, dunque da oggi parleremo solo di questo, di Belpasso e dei suoi progetti che, covid permettendo, dovranno essere raggiunti in maniera eccellente nel più breve tempo possibile.”

Sul tavolo del sindaco Motta, diverse le priorità: “Finchè terrà banco lo stato emergenziale dovuto alla pandemia, le nostre attenzioni dovranno per forza di cose dividersi fra i bisogni, le necessità dei miei cittadini più duramente colpiti dal virus e, con la medesima determinazione, perseguire gli obiettivi che ci siamo dati, fra gli altri la Farmacia Comunale, il Piano Regolatore e alcune importanti opere pubbliche”.

Riguardo la Farmacia, si ribadisce che l’Assessorato alla Salute di Ruggero Razza con il Dipartimento Regionale per la Pianificazione Strategica, ha concesso al Comune di Belpasso, l’istituzione di una sede farmaceutica comunale ad Etnapolis, la prima in Sicilia all’interno di un Centro Commerciale. In un momento di grandi e gravi problemi causati dall’emergenza pandemica ancora in corso, la notizia della farmacia comunale rappresenta una vera boccata d’aria fresca che nel medio e lungo periodo rilascerà i suoi benefici sia sulle casse comunali che sulla popolazione locale.

Il Piano Regolatore è pure tra le priorità dell’Amministrazione Motta che conta, entro fine mandato, di portarne i lavori ad un buon punto. Diversamente per alcune opere pubbliche, la cui meta è invece quella di completarle entro fine di quest’anno; in particolare si tratta del Parco San Giuseppe, l’asilo nido comunale, la ristrutturazione dell’ex Casa-Albergo per Anziani, la ristrutturazione di Villa Serena in contrata Palazzolo, la costruzione dei 256 nuovi loculi del Cimitero, le strisce blu. Questi i principali obiettivi che, tra gli altri, sono le priorità dell’Amministrazione Motta