Gelarda (Lega) si a garante detenuti Palermo, ma più tutele per poliziotti penitenziari

“La Lega è favorevole a trattare in consiglio comunale la delibera per l’istituzione della figura del garante dei diritti dei detenuti, così come chiesto dal Comitato Esistono i Diritti, perché i diritti di tutti vanno rispettati e tutelati – a dichiararlo il capogruppo della Lega a Palermo Igor Gelarda . La nostra preoccupazione è che, trai diritti, vengano dimenticati quelli degli uomini e delle donne della polizia penitenziaria, che rappresentano un anello altrettanto debole del sistema giustizia .
Alla luce delle continue aggressioni che gli uomini e le donne della polizia penitenziaria stanno subendo a Palermo, l’ultima proprio ieri all’Ucciardone segnalata dal segretario provinciale del sindacato Cnpp Maurizio Mezzatesta, crediamo che sia corretto che il consiglio comunale prenda una posizione ferma e chiara anche a favore dei diritti di Uomini e Donne della polizia penitenziaria. Non dobbiamo dimenticare che, oltre ai numerosi detenuti che hanno preso il covid a Palermo, altrettanto numerosi sono stati gli agenti della penitenziaria positivi al virus, alcuni che hanno anche pagato con la vita il loro servizio verso la collettività. In una città dove la legalità è stata fin troppo spesso assente , un consiglio comunale che dimostra vicinanza agli uomini in divisa è un gesto bello ma anche dovuto, motivo per cui come Lega presenteremo un ordine del giorno in tal senso”