Scuola, docenti richiedono incontro con Conte per discutere rilevanti questioni

Il Coordinamento Nazionale dei Docenti della disciplina dei Diritti Umani comunica di aver inviato al Presidente del Consiglio, prof. Giuseppe Conte, nella giornata del 24 gennaio una richiesta di incontro urgente su piattaforma web per discutere alcune questioni nevralgiche che stanno angustiando i professionisti del mondo della scuola e su cui più volte abbiamo richiamato l’attenzione:

  • problematiche inerenti alla difesa dei diritti civili da veicolare attraverso una necessaria e immediata riformulazione dell’Educazione civica;
  • difficoltà riscontrate dai docenti durante l’emergenza pandemica;
  • valorizzazione del personale educativo ed “esiliati” legge 107/2015;

Auspichiamo fortemente che le esigenze dell’intera classe docente possano trovare autenticamente una soluzione adeguata nell’azione del Governo.

Riteniamo che, in questo momento così cruciale, un confronto su tali tematiche possa essere essenziale anche in considerazione dei verosimili scenari riconducibili alla recente crisi di governo.

Il CNDDU, composto interamente da insegnanti, è l’unica associazione a livello nazionale nata e operante nel settore pubblico dell’Istruzione impegnata nella divulgazione dei diritti civili e umani; pertanto il contributo di chi vive la scuola in diverse regioni italiane conoscendone profondamente la realtà potrebbe essere incisivo ai fini di una visione più chiara e corrispondente all’esperienza quotidiana del mondo istruzione.