Scuola. Continuano le attività di apprendistato all’istituto “Fermi-Eredia” di Catania

Pur in piena emergenza Covid le attività di apprendistato per tantissimi studenti  dell’istituto di istruzione superiore “E.Fermi-F.Eredia” di Catania non si fermano. Una partnership che, come ogni anno, comincia adesso per moltissimi studenti e proseguirà fino al prossimo giugno.

“ Abbiamo intrapreso un dialogo costruttivo con moltissime aziende del territorio per dare una grossa occasione a tanti alunni-afferma la dirigente prof.ssa Maria Giuseppa Lo Bianco– parliamo di un’esperienza consolidata, cominciata nel 2016, che continua a crescere per numero di adesioni da parte dei nostri ragazzi”.

Con le attività di apprendistato si accedono i contratti di lavoro in base ai quali i ragazzi entrano nelle aziende che collaborano con il “Fermi-Eredia”. Qui gli alunni sono formati dagli stessi imprenditori e, a conclusione del ciclo di studi, hanno la grande opportunità di essere inseriti nell’organico dell’impresa. L’istituto di istruzione superiore “E.Fermi-F.Eredia” di Catania prosegue, quindi, con la sua missione didattica, grazie alle convenzioni che stanno partendo o che sono già partite, rispettando alla lettera tutte  le necessarie misure di sicurezza.

“Anche in un momento difficile come questo- spiega la  referente per l’apprendistato, professoressa Francesca Santonocito- abbiamo trovato una formula vincente grazie ad uno strumento che accompagna gli alunni fino al conseguimento del diploma. Una configurazione che fa acquisire al ragazzo il duplice “status” di studente e di lavoratore, dividendosi tra la scuola e l’azienda. Questo comporta un’ acquisizione di competenze tecnico-professionali e relazionali (le cosiddette “soft skills”) che sono fondamentali per l’inserimento nel mondo del lavoro”.

Relazionarsi con i “colleghi” tirando fuori tutte le capacità e potenzialità che, in altre occasioni, non sarebbe possibile mostrare. Mettersi in gioco con strumenti determinanti per il mondo del lavoro.

“I risultati ottenuti fino ad ora sono interessanti- continua la professoressa Santonocito- siamo stati dei pionieri, nel panorama della Sicilia Orientale, cominciando questo percorso nel 2016. Abbiamo investito tante energie e sistematicamente il numero di contratti sono aumentati con il tempo: l’anno scorso abbiamo toccato quota 41 e quest’anno abbiamo già 32 contratti in atto. Questo significa che i ragazzi si fanno promotori presso le aziende e le stesse imprese sono entusiaste della collaborazione con la nostra scuola”.