Strage di Alcamo Marina del 1976

Il Coordinamento nazionale dei docenti della disciplina dei diritti umani ha intenso ieri ricordare la Strage di Alcamo Marina (27 gennaio 1976) e commemorare i due carabinieri (Carmine Apuzzo e Salvatore Falcetta) che vennero uccisi a colpi di arma da fuoco.

Ci sono certe ferite che non si rimarginano mai e che il Nostro Paese porta addosso con grandissimo dolore, la Strage di Alcamo Marina è una di queste ferite.

Il CNDDU ha inteso non solo commemorare le due vittime che persero la vita nell’attentato ma anche lanciare un messaggio di vicinanza alle forze dell’ordine affinché sappiano che la società civile, sana e operosa sa bene che per combattere le mafie non ci si può affidare al solo impegno degli uomini in divisa, perché c’è bisogno del costante impegno di tutti. Noi lo sappiamo. E non smettiamo di portare la nostra passione civile nelle aule per nutrire i nostri studenti nella viva speranza di un futuro edificante.