Marsala Schola: continui ritardi nei pagamenti degli stipendi

Tumbarello (UilT Trapani): “L’Azienda provveda subito, altrimenti adiremo le vie legali”

“Stipendi in ritardo, mancata erogazione dei cedolini paga e contratto di lavoro non adeguato alle effettive ore di lavoro svolto. Sono le condizioni, ormai non più tollerabili, in cui sono costretti a operare i lavoratori di Marsala Schola, addetti al servizio di trasporto scolastico”. 

Lo afferma il segretario generale Uil Trasporti Trapani Giuseppe Tumbarello, che per queste ragioni scrive alla cooperativa che ha in gestione il servizio, la “G. S.M. Global Service Mobility” e per conoscenza a Marsala Schola e all’amministrazione comunale. 

“Chiediamo un incontro urgente agli attori coinvolti nella vicenda – afferma Tumbarello – per porre rimedio alle problematiche evidenziate. Questa organizzazione sindacale chiede all’azienda di procedere al perfezionamento immediato di tutti gli adempimenti contrattuali derivanti dai rapporti di lavoro.  Allo stesso tempo – aggiunge – denunciamo l’irregolarità del contratto di lavoro, non adeguato alle effettive ore svolte, con conseguente necessità di trasformare gli stessi. Non comprendiamo, inoltre, le ragioni per cui ad oggi i lavoratori non ricevono con regolarità i cedolini paga. Sollecitiamo altresì la Global service al pagamento delle  mensilità arretrate”. 

Tumbarello mette poi in luce che i mezzi di trasporto a disposizione dei lavoratori sono spesso vetusti e chiede pertanto, anche all’amministrazione comunale “una verifica urgente”.  

“Chiediamo infine – conclude il segretario Uil Trasporti – di acquisire i dati circa le attività predisposte dall’azienda in relazione alle misure per il contenimento della diffusione del Covid-19. Alla luce di quanto esposto ci riserviamo, entro e non oltre 10 giorni dalla nostra comunicazione, qualora non dovessimo registrare nessun riscontro, di procedere presso le autorità competenti al fine di ripristinare la regolarità delle procedure”.