Regione, 40 milioni ad “anonimi proprietari protetti alle Cayman”, Caronia: “Affermazioni gravi,intervenga Antimafia”

“La Regione versa davvero 40 milioni di affitti annui a <proprietari anonimi protetti dall’anonimato delle Cayman>?”
Se lo chiede Marianna Caronia, dopo le dichiarazioni rilasciate oggi alla stampa dall’ex Direttore Regionale Salvatore D’Urso (oggi a capo della struttura regionale di coordinamento contro il Covid) in merito agli affitti sostenuti dalla Regione per i propri uffici.D’Urso ha infatti dichiarato che la Regione paga … “affitti oggi per 60 milioni di euro in parte intascati dagli anonimi possessori della maggioranza del fondo immobiliare a cui la regione versa 40 milioni di euro di affitti l’anno, protetti dall’anonimato azionario delle Isole Cayman, e in parte da ben noti proprietari immobiliari siciliani.””Credo che D’Urso, troppo impegnato a straparlare sul Centro Direzionale come panacea di tutti i mali della Regione, non si sia nemmeno reso conto della gravità delle proprie affermazioni.
In ogni caso, in queste poche parole c’è tanto materiale da far intervenire con urgenza la Commissione Antimafia e per chiedere che il Presidente Musumeci, di cui conosciamo la storica attenzione a non favorire “soggetti anonimi protetti da anonimato fiscale” venga subito a riferire in Assemblea. Per quanto mi riguarda sto già predisponendo un esposto alla Magistratura, che credo debba valutare con attenzione il contenuto delle affermazioni di D’Urso.””Quanto poi al progetto del Centro Direzionale – conclude Caronia – credo che le parole ai limiti della megalomania di D’Urso non possono che confermare, anzi aggravare i dubbi sull’intero progetto, che se affidato a professionalità di questo tipo si conferma destinato a fare molti più danni dei problemi che vuole risolvere.
Ancora una volta quindi e sollecito al Presidente del Consiglio Comunale una urgente convocazione di Sala delle Lapidi per discutere del progetto.”