Meritocrazia Italia: “Exsport italiano nel mondo”

Tutela e nuove prospettive del Made in Italy: valorizzare l’artigianato, innovare il sistema, investire sulla rete delle infrastrutture, lotta alla burocrazia, tutelare l’inventiva, rimettere la persone al centro dell’attenzione, scoprire il talento ed evitare le fughe dei cervelli, i NEET e l’Export.

“Export italiano nel mondo” è il titolo della tavola rotonda online organizzata,il 12 Febbraio 2021, dall’associazione culturale Meritocrazia Italia, alla quale ha partecipato anche l’On. Iolanda Di Stasio (M5S). Il confronto tra gli esperti del settore e dirigenti di Meritocrazia Italia, ha evidenziato la necessità di valorizzare le risorse del Paese, umane, professionali, artistiche e culturali, come volano di sviluppo e di apertura a scenari internazionali del tutto nuovi ed inesplorati. Sarà importante acquisire maggiore competitività nelle principali economie, in un’ottica di opportunità nel medio-lungo periodo. Per essere competitivi sul mercato bisogna affidarsi alle nostre ricchezze ed alla qualità dei nostri prodotti, valorizzando soprattutto l’artigianato, ma sarà necessaria una vera e propria innovazione del sistema ed un maggior adeguamento dei bisogni alle richieste ed all’evoluzione sociale, economica e di mercato. Solo in questo modo sarà possibile una ripresa importante dei flussi dei beni Made in Italy verso il resto del mondo, considerata la flessione del 2020. Gli interventi hanno altresì evidenziato la necessità di investire nelle infrastrutture, di snellire la burocrazia, e di trovare nuove forme di tutela dell’inventiva e quindi nell’ambito di registrazione dei marchi. I relatori si sono poi confrontati su un altro tema molto caro al Movimento: i NEET, al quale Meritocrazia sta dedicando l’intero mese di Febbraio. Il Webinar è terminato con le conclusioni del Segretario Nazionale di M.I., Annamaria Bello: ”la perdita delle competitività e delle risorse umane è il lato più oscuro ed inaccettabile del nostro Paese”. Il Segretario ha ringraziato i relatori intervenuti per le ottime riflessioni formulate, in merito alle quali M.I. si attiverà per trovare soluzioni innovative ed adeguate. E’ stato un confronto altamente costruttivo con tanti spunti di approfondimento, che l’associazione auspica possano essere sviluppati, in sintonia con quello spirito di fattiva collaborazione che la caratterizza, unitamente alle Istituzioni, e con la partecipazione di tutti coloro che, volendosi esprimere sull’argomento, facciano di Meritocrazia Italia il proprio megafono. Il Webinar potrà essere rivisto sulla pagina Facebook: L’Italia che Merita.