ERSU, in pagamento 12mila assegni da 140 euro agli studenti di università, accademie di belle arti e conservatori di musica

L’ERSU Palermo, in data odierna, ha messo in pagamento 12mila assegni da 140 euro ciascuno, per un totale di 1,7 milioni di euro, destinati a tutti gli studenti che, avendo partecipato al concorso ERSU per l’anno accademico 2020/2021, sono risultati idonei o vincitori della borsa di studio. Si tratta degli studenti frequentanti, in Sicilia occidentale, le università, le accademie delle belle arti e i conservatori di musica (istituzioni universitarie e afam pubbliche sia statali che non statali).

Questo beneficio va a sommarsi, per 8.500 studenti, alla borsa di studio ERSU già assegnata che varia da un minimo di 1.189 euro a un massimo di 4.000 euro (comprensivo di 1.300 euro di contributo alloggiativo) in base alla condizione di studente in sede, pendolare o fuorisede e in base al numero ISEEU posseduto.

“Insieme a tutto il Consiglio di Amministrazione dell’Ente – dichiara Giuseppe Di Miceli, presidente dell’ERSU Palermo – manifesto compiacimento per questo ulteriore tassello che, unito al pagamento di 7 milioni di euro di benefici di venerdì scorso, va nella direzione che ci siamo posti come obiettivo, ovvero quello del maggiore numero possibile di benefici agli studenti e nei tempi più veloci possibili compatibilmente con le risorse finanziarie ottenute. E su questo punto – conclude il presidente dell’ERSU – vogliamo esprimere gratitudine all’assessore regionale all’Istruzione Roberto Lagalla, che è stato a fianco di tutti gli enti per il diritto allo studio e degli studenti per il reperimento di nuove risorse finanziarie (riservate nel caso di Palermo a circa 12mila studenti aventi diritto)”.

I beneficiari potranno verificare l’importo, che sarà accreditato entro 20 giorni (tempi tecnici di lavorazione), direttamente dalla pagina personale dei servizi “ersuonline” del portale studenti.