Trapani: prendono il via i “Scinnute”

Tutte le 22 Scinnute verranno trasmesse in diretta sulla pagina 
Facebook “Unione Maestranze Trapani”

Con l’avvio del periodo quaresimale, prenderanno il via da domani 
(Venerdì 19 Febbraio 2021) “ ‘I Scinnuti”. A causa delle restrizioni 
imposte per il contenimento del Coronavirus, quest’anno il programma 
subisce un forte cambiamento: su proposta del Rettore della Chiesa 
delle Anime Sante del Purgatorio don Alberto Genovese e condivisa dai 
Capi Consoli, il CdA dell’Unione Maestranze e le autorità di pubblica 
sicurezza, è stato stilato un calendario di appuntamenti che avrà come 
protagonisti tutti i Sacri Gruppi. Seppur a porte chiuse, si potrà 
vivere comunque in maniera intensa la preparazione alla Settimana 
Santa attraverso le dirette sulla pagina Facebook “Unione Maestranze 
Trapani”.

«Abbiamo sperato in un miracolo seppur la CEI già dallo scorso anno 
aveva vietato ogni tipo di processione religiosa per il 2021», afferma 
il presidente Giuseppe Lantillo. «Con il Consiglio di Amministrazione, 
e di concerto con sua Eccellenza Mons. Pietro Maria Fragnelli, abbiamo 
pensato ad iniziative in avvicinamento alla Settimana Santa nel 
rispetto delle norme vigenti. L’idea del suddetto consiglio è stato 
quello di svolgere tutto via streaming; quando ciò è stato posto 
all’attenzione del Rettore, Don Alberto Genovese ha ideato questo 
inedito programma per permettere ai trapanesi di poter respirare 
comunque l’atmosfera della Quaresima. Dopo vari confronti con le 
Maestranze e i Capi Consoli, è stato condiviso il calendario già 
pubblicato dalla Diocesi».

Ad ogni Scinnuta, a partire dalle ore 19, il gruppo scelto verrà 
spostato davanti all’altare principale della Chiesa dove, dopo un 
momento musicale, una breve scheda storico-artistica a cura di Lina 
Novara  ne racconterà origine, valore artistico, curiosità. Quindi un 
commento spirituale a cura del rettore don Genovese, una breve stacco 
musicale, e infine, un momento di preghiera curato e animato dai ceti. 
Gli spostamenti dei gruppi saranno accompagnati da marce tradizionali. 
L’ingresso nella Chiesa del Purgatorio sarà contingentato e ad ogni 
Scinnuta potranno partecipare fino ad un massimo di 50 persone 
stabilite dal ceto che cura il gruppo che effettua la Scinnuta.
Di seguito il calendario delle Scinnute.

– Venerdì 19 Febbraio: “La separazione” – Ceto degli Orefici
– Lunedì 22 Febbraio: “La lavanda dei piedi” – Ceto dei Pescatori
– Martedì 23 Febbraio: “Gesù nell’orto del Getsemani” – Ceto degli Ortolani
– Mercoledì 24 Febbraio: “L’arresto” – Ceto dei Metallurgici
– Venerdì 26 Febbraio: “La caduta al Cedron” – Ceto dei Naviganti
– Lunedì 1 Marzo: “Gesù dinnanzi ad Hannan” – Ceto dei Fruttivendoli
– Martedì 2 Marzo: “La negazione” – Ceto dei Barbieri e Parrucchieri
– Mercoledì 3 Marzo: “Gesù dinnanzi ad Erode” – Ceto dei Pescivendoli
– Venerdì 5 Marzo: “La flagellazione” – Ceto dei Muratori e Scalpellini
– Lunedì 8 Marzo: “La coronazione di spine” – Ceto dei Fornai
– Martedì 9 Marzo: “Ecce Homo” – Ceto dei Calzolai e Calzaturieri
– Mercoledì 10 Marzo: “La sentenza” – Ceto dei Macellai
– Venerdì 12 Marzo: “L’ascesa al Calvario” – Popolo
– Sabato 13 Marzo: “Madre Pietà dei Massari” – Ceto dei Massari
– Lunedì 15 Marzo: “La spogliazione” – Ceto dei Tessili e Abbigliamento
– Martedì 16 Marzo: “La sollevazione della Croce” – Ceto dei 
Falegnami, Carpentieri e Mobilieri
– Mercoledì 17 Marzo: “La ferita al costato” – Ceto dei Pittori e Decoratori
– Sabato 20 Marzo: “Madre Pietà del Popolo” – Ceto dei Fruttivendoli e 
del Popolo
– Lunedì 22 Marzo: “La deposizione” – Ceto dei Sarti e Tappezzieri
– Mercoledì 24 Marzo: “Il trasporto al sepolcro” – Ceto dei Salinai
– Venerdì 26 Marzo: “L’Urna” – Ceto dei Pastai
– Sabato 27 Marzo: “L’Addolorata” – Ceto degli Autisti, Albergatori, 
Baristi, Camerieri, Cuochi, Dolcieri, Tassisti

Link: https://www.facebook.com/unionemaestranzetp

Nei giorni delle Scinnute la Chiesa sarà aperta al pubblico nelle 
fasce orarie che vanno dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 17.30.