Palermo, Costa: “dati confortanti, il vaccino la luce in fondo al tunnel”

“I dati sono confortanti. Stiamo mantenendo la situazione sotto controllo e gli ospedali stanno andando bene. Se riuscissimo a vaccinare una buona quota di popolazione in queste condizioni potremmo sicuramente vedere la luce in fondo al tunnel”. Ad affermarlo e’ il commissario per l’emergenza Covid a Palermo e provincia, Renato Costa, che con la Dire traccia il quadro attuale della situazione riguardo all’emergenza pandemica.

    “Gli ospedali sono assolutamente tranquilli e non hanno indici di sovraffollamento – spiega Costa -, il 118 ha piu’ che dimezzato le proprie prestazioni e le terapie intensive sono quasi tutte vuote. La situazione e’ abbastanza tranquilla, anche se nei nostri reparti ci sono sempre pazienti ‘impegnativi'”.

   Costa, quindi, invita a non abbassare la guardia: “Il virus c’e’ e non possiamo permetterci di abbassare la guardia, quindi andiamo avanti con mascherine e distanziamento – aggiunge – evitando gli assembramenti. Le varianti? Sono una cosa normale nell’ambito della vita di un virus, siamo abituati a questo. Fino a quando le varianti sono riconosciute dai nostri test diagnostici e sono combattute dal vaccino il problema non si pone”. 

Vaccino. L’hub della Fiera del Mediterraneo di Palermo attivo da lunedì
Al via con 60 postazioni, capacità fino a 10mila inoculazioni al giorno

La struttura sara’ pronta domenica ma le prime inoculazioni partiranno lunedi’. Alla Fiera del Mediterraneo di Palermo si lavora senza sosta all’allestimento del primo dei nove hub vaccinali previsti dalla Regione, uno in ogni provincia della Sicilia. In queste ore gli operai sono al lavoro per la realizzazione delle postazioni di vaccinazione e delle aree di osservazione dove bisognera’ soffermarsi per 15 minuti dopo l’inoculazione del farmaco.
   Lunedi’ si partira’ con sessanta postazioni modulari, aumentabili step by step a lotti di sessanta. L’hub vaccinale di Palermo, a pieno regime, avra’ una capacita’ pari a diecimila vaccini al giorno. All’interno lavoreranno quaranta medici, trenta infermieri e sessanta amministrativi “ma probabilmente saranno predisposti anche dei turni notturni”, come anticipa alla Dire il commissario per l’emergenza Covid a Palermo e provincia, Renato Costa.
    “Partiremo lunedi’ con sessanta postazioni modulari aumentabili di sessanta in sessanta – spiega Costa -. Noi siamo pronti, abbiamo uomini, locali e mezzi: tutto dipendera’ dalla disponibilita’ dei vaccini”. Da lunedi’, quindi, l’attuale centro vaccinazioni di Villa delle Ginestre passera’ il testimone all’hub della Fiera: “Abbiamo predisposto tutto – ancora Costa -, stiamo definendo gli ultimi dettagli. Vogliamo fare in modo che da Villa delle Ginestre alla Fiera ci sia una transizione dolce, senza nessuna interruzione del servizio di vaccinazione”.