Consiglio di Mazara: approvato regolamento Comitati di Quartiere

Il Consiglio comunale di Mazara del Vallo, riunitosi ieri in video conferenza, ha discusso ed approvato 12 dei 14 punti inseriti all’ordine del giorno.

Nell’ora delle comunicazioni è stato dedicato ampio spazio alle prese di posizioni politiche inerenti la rimodulazione di Giunta effettuata dal Sindaco Quinci. Il Consiglio è quindi entrato nel vivo dell’esame degli atti deliberativi, primo fra tutti: il Regolamento Comunale dei Comitati di Quartiere (vedi particolari nel lancio 2). L’atto, illustrato dai proponenti del gruppo Partecipazione Politica, è stato approvato con 14 favorevoli, due contrari e 6 astenuti.

Rinviata la discussione del Regolamento Comunale istitutivo della figura di guardia ambientale volontaria comunale per la tutela degli animali d’affezione e la lotta al randagismo.

Approvato all’unanimità dei presenti al momento della votazione il punto relativo alla “Disciplina dei diritti edificatori e trasferimento di cubatura – Regolamento sui criteri e modalità per l’attuazione della cessione di cubatura e trasferimento di volumetria ed istituzione del Registro Comunale dei diritti edificatori”.

Approvati inoltre la Mozione: Interventi urgenti in materia di utilizzo di “preparazioni magistrali a base di cannabis con rimborsabilità a carico del servizio sanitario regionale in regione siciliana”; 4 debiti fuori bilancio, tre mozioni relative al “Patto Educativo di Comunità”; “Una strada di verità per Giulio Regeni” e “Richiesta aumento personale medico e paramedico nel reparto di Cardiologia con UTIC (Unità di Terapia Intensiva Cardiologica) del presidio Ospedaliero di Mazara del Vallo”.

Bocciata invece con la motivazione di difformità al regolamento vigente (4 favorevoli e 10 contrari) la Mozione: Aiuto economico al Mazara Calcio in occasione della ripresa del campionato di Eccellenza.

Il Regolamento approvato ieri in video conferenza dal Consiglio Comunale con 14 voti favorevoli, due contrari e sei astenuti istituisce i seguenti 12 Comitati di quartiere:

1.      Affacciata – Giangreco;

2.       Banna;

3.       Casa Santa;

4.       Centro Storico;

5.       Costiera;

6.       Madonna del Paradiso;

7.       Madonna dell’Alto – Gorgorosso;

8.       Makara;

9.       Sicomio – Carmine;

10.   Tonnarella;

11.   Transinico – Torretta;

12.   Tre Valli.Il Comitato di Quartiere, tramite il proprio Presidente, partecipa alle scelte amministrative del Comune: mediante l’esercizio della funzione consultiva; mediante l’esercizio dei poteri di iniziativa.Sono organi del Comitato di Quartiere:

l’Assemblea Generale è composta da tutti i cittadini residenti nel quartiere, ivi compresi i cittadini dell’Unione Europea e dei Paesi extracomunitari regolarmente residenti nel quartiere.

Il Consiglio di Quartiere, composto da un numero minimo di 5 ad massimo di 7 membri fissato dallo Statuto del Comitato.      Il Presidente, che rappresenta il quartiere, convoca e presiede il Consiglio di Quartiere e l’Assemblea generale. Dura in carica tre anni ed è eleggibile per un massimo di due mandati consecutivi.

Il Vice Presidente.

Il Segretario.

Il Tesoriere.Entro tre mesi dall’approvazione del regolamento dovrà essere indetta l’Election Day. I cittadini del quartiere di almeno 16 anni compiuti potranno votare con doppia preferenza di genere. I primi eletti comporranno nel numero stabilito il Consiglio di quartiere. Il primo eletto sarà presidente. Al fine di garantire ad entrambi i sessi la rappresentanza ai ruoli verticistici, assume il ruolo di vice-presidente il candidato di genere alternativo a quello del presidente che ha ottenuto il maggior numero di preferenze nella lista.

Ulteriori particolari nella deliberazione e Regolamento integrali allegati.
Clicca qui per la mappa interattiva Quartieri