Nomina Baglieri,Siciliane: “non bastano le quote rosa servono strumenti per rappresentanza delle donne nei luoghi decisionali”

“Lo abbiamo detto e continueremo a ribadirlo: non basta una sola nomina, non bastano le quote rosa, vogliamo strumenti e azioni che allarghino concretamente la rappresentanza delle donne nei luoghi decisionali, come la doppia preferenza di genere, l’ennesima questione su cui la Regione Siciliana è in ritardo”. Lo scrivono in una nota le donne Siciliane a seguito della nomina dell’assessora in giunta regionale. “Sappiamo che all’ARS ci sono sensibilità adatte a cogliere il senso della nostra richiesta e a loro rivolgiamo nuovamente il nostro appello affinché, stavolta, questo risultato possa essere definitivamente portato a casa.La Sicilia – concludono – è ancora molto indietro rispetto a tante altre regioni d’Italia. È necessario cambiare il modo di concepire la politica, pensata, declinata e agita tutta al maschile, perché lo sguardo delle donne è fondamentale per trattare i temi dell’occupazione femminile, dei servizi e delle infrastrutture sociali, ritardi di cui a pagare il prezzo è l’intera regione. Cogliamo l’occasione per fare i nostri migliori auguri di buon lavoro alla neo assessora, professoressa Daniela Baglieri”.