Ennesima aggressione all’Ucciardone. Gelarda: “subito il garante per i diritti dei penitenizari”

“Ennesima aggressione questa mattina ai  danni di due appartenenti della Polizia Penitenziaria, costretti ad a ricorrere alle cure mediche, presso la casa di Reclusione dell’Ucciardone- a dichiararlo il capogruppo della Lega a Palazzo delle Aquile Igor Gelarda. Le aggressioni in carcere contro gli uomini in divisa sono ormai all’ordine del giorno. Solo per ricordare l’ultima, qualche giorno fa, quando un altro agente è finito in ospedale con una prognosi di una settimana, per non citare le cronache impressionanti per numero degli ultimi mesi. Violenza denunciata anche, recentemente, dal segretario provinciale del sindacato CNNP Maurizio Mezzatesta. La violenza costante e continua, in  tutta Italia,  nei confronti degli uomini e le donne della polizia Penitenziaria è ormai diventata intollerabile, e indica quanta poca attenzione ci sia da parte delle istituzioni verso chi si occupa della sicurezza nelle carceri. Tanto che oltre al garante dei diritti dei detenuti, come gruppo Lega di Palermo, abbiamo proposto la creazione di un garante per i diritti degli appartenenti alla Polizia Penitenziaria. Sull’Ucciardone poi la Lega ha presentato una interrogazione parlamentare, con l’Onorevole Minardo, coordinatore Regionale della Lega Sicilia, dove chiediamo più tutela e un rinforzo di organico per la struttura. Per affrontare la problematica, inoltre,  abbiamo anche costituito un dipartimento specifico, quello degli istituti penitenziari, che farà proposte a livello regionale ma anche nazionale per affrontare la problematica e cercare di interrompere questo flusso di violenza verso gli appartenenti alla Polizia Penitenziaria”