LEGA. Pizzo e Scaraglino: uniti per affrontare la discarica a cielo aperto all’ingresso di Castellammare

La minidiscarica a cielo aperto sul manto stradale tra Alcamo e Castellammare del Golfo.

A dare all’occhio è la mano degli incivili che continuano a sbarazzarsi dei rifiuti di ogni genere addirittura frigoriferi, gettandoli sul manto stradale, creando mini discariche sul tratto a 29 lungo la bretella che collega Alcamo con Castellammare del Golfo a ridosso dell’autostrada che continua a rimanere nel degrado per la presenza di spazzatura e scarti di ogni tipo,ma anche l’inerzia di chi ha il compito di vigilare e tutelare i beni comuni.

Dopo un sopralluogo effettuato dai coordinatori della lega Sicilia di Castellammare del golfo “GIOVANNI SCARAGLINO e Alcamo “NICOLA PIZZO “ i quali hanno segnalato all’ente Anas ed ai comuni di riferimento che proprio davanti la struttura dell’ Anas ai margini della strada fanno la loro comparsa cumuli di rifiuti, inerti e sporcizia abbandonata da quanti non hanno alcun rispetto per l’ambiente e il proprio paese.
Ormai diventato ricettacolo di rifiuti tanto da formarsi una minidiscarica con condizioni igienico-sanitarie pessime che costituiscono pericolo per la salute.
Il coordinatore della lega sicilia di alcamo aggiunge: “Seppur l’incivilta’ di alcuni cittadini rileva facilmente agli occhi di tutti notiamo con stupore che le amministrazioni di riferimento continuano ad essere impassibili davanti a questo scempio ed infatti nessuno ha preso alcun provvedimento a tal riguardo.”
È necessario un intervento per far sì che si possa ripristinare un minimo di decoro oggi disatteso.

Il coordinatore comunale della Lega di Castellammare del golfo aggiunge:
“Per fermare la mano degli incivili sarebbe il caso di piazzare in quella zona una videocamera a largo raggio per fare in modo di individuare i colpevoli e sanzionare chi scarica illecitamente i rifiuti”