“Bene la riapertura dei teatri. Spiace constatare la scelta nel cartellone del Biondo”

 “Accogliamo favorevolmente la riapertura dei teatri e dei cinema nel rispetto delle norme anti Covid,  ribadendo comunque la necessità di sostegni e indennità adeguati che garantiscano per tutto il 2021 i lavoratori dello spettacolo”. 
   Lo dichiarano il segretario generale Slc Cgil Palermo Marcello Cardella e la responsabile del settore artiste e artisti della Slc Cgil Palermo Consuelo Lupo. La riapertura in sicurezza dei teatri è stata sollecitata nei giorni scorsi dai sindacati dello spettacolo, scesi in piazza anche a Palermo. 
   “La riapertura dei luoghi della cultura e dello spettacolo  è  sicuramente il frutto delle rivendicazione e delle mobilitazioni di queste settimane, scaturite con la manifestazione nazionale del 23 febbraio e rappresenta un segnale di rinascita dopo un anno buio, nel quale le lavoratrici e i lavoratori di questo settore hanno subito pesanti ricadute economiche”, aggiungono Cardella e Lupo. 
   “Alla luce di quanto evidenziato in premessa-  proseguono Marcello Cardella e Consuelo Lupo –  dispiace constatare come, in un momento di crisi occupazionale del settore, tra i titoli del cartellone della ripartenza del Teatro Biondo ci sia ancora una volta lo spettacolo Viva la vida interpretato dalla direttrice del Teatro Biondo di Palermo. Alla Slc Cgil sembra una  scelta inopportuna e fuori tempo, fermo restando la legittimità della espressione artistica di ognuno. Sommare ruoli in un momento di così forte sofferenza non ci sembra una scelta felice e condivisibile. Sarebbe invece opportuno, come da sempre sostenuto dalla Slc Cgil,  perseguire la massima inclusività dando opportunità lavorative agli artisti del territorio”.