domenica, Agosto 14, 2022
HomeCronacaFp Cgil: "condanna per il raid vandalico a palazzo Magnisi"

Fp Cgil: “condanna per il raid vandalico a palazzo Magnisi”

“Negli uffici lavorano centinaia di dipendenti. Ci sono i fascicoli delicati dell’equipe abusi sui minori. Un grave danno.  Chiediamo che sia garantita la sicurezza”. 

Palermo 4 marzo 2021 – La Fp Cgil Palermo esprime forte condanna per il raid vandalico compiuto all’interno di palazzo Magnisi, in via Fratelli Orlando,  e vicinanza ai dipendenti degli uffici comunali e della circoscrizione.  “Siamo vicini ai colleghi che stanno subendo un grandissimo disagio e che oggi con sgomento hanno trovato il loro ufficio violato dai vandali, con i cassetti rovistati e il contenuto rovesciato per terra. E siamo vicini ai cittadini, che in questa sede usufruiscono di alcuni servizi dell’area della Cittadinanza sociale e dei servizi sociali della prima circoscrizione, e che devono sopportare anche loro un forte danno – dichiarano il segretario generale Fp Cgil Palermo Giovanni Cammuca e  Lillo Sanfratello, Fc Cgil Comune di Palermo  –  In questa sede viene svolto un lavoro molto importante. Tra il primo e il secondo piano operano due unità organizzative. Al momento la presenza dei colleghi è ridotta, perché molti  sono in smart working e sono  programmati i rientri in presenza degli operatori in base alle turnazioni e per assicurare i ricevimenti al pubblico, sia pur in maniera contingentata. Oltre a  questo, a palazzo Magnisi sono presenti i colleghi dell’equipe inter istituzionale che si occupa di abusi e maltrattamenti di minori che, su incarico dell’autorità giudiziaria valutano i casi. Negli uffici sono contenuti materiali e fascicoli delicati. Siamo preoccupati per quanto è accaduto. Chiediamo che i rilievi in corso e le indagini accertino le responsabilità e che sia garantita la sicurezza e la tranquillità dei lavoratori”.

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments