L’imprenditrice Raffaella Zanellato è stata nominata vice presidente nazionale di Confedercontribuenti

Da oggi, 8 marzo, giorno in cui si celebra la Festa internazionale della Donna, l’imprenditrice veneta Raffaella Zanellato, 48 anni, è stata nominata vice presidente nazionale di Confedercontribuenti, con delega alle “Parità con le Donne”, allo “Sviluppo delle Imprese al femminile” e alle “Pari Opportunità”. Sposata e madre di due figli, la Zanellato risiede a Vigonovo, in provincia di Venezia. Da quando è entrata in Confedercontribuenti, nel 2011, si è occupata del settore “Imprese” come responsabile nazionale, “a tutela dei contribuenti e a difesa di quelle imprese prese di mira dalle banche che fanno quel che vogliono”. E sono tante battaglie di cui è stata protagonista e per le quali si è battuta per non far prevalere il sistema bancario sul cittadino. La neo vice presidente nazionale di Confedercontribuenti promette che non abbasserà mai la guardia, diventando “motivo di orgoglio per tante donne e anche per quelle 442 mila donne che purtroppo hanno perso il lavoro tra aprile e settembre 2020”. Lei, imprenditrice in tre diversi settori, conosce bene il mondo delle imprese e i rapporti bancari non equi, causa tavolta di fallimenti o chiusure che mettono sul lastrico intere famiglie.
La veneta Raffaella Zanellato: “Apprendo con piacere e ne sono molto onorata di aver ricevuto oggi, 8 marzo, la nomina di vice presidente di Confedercontribuenti dal presidente nazionale Carmelo Finocchiaro. Da anni mi batto contro le ingiustizie ‘bancarie’ verso i contribuenti. E quindi la battaglia mia che faccio come Confedercontribuenti è quella di aiutare gli utenti bancari, spesso vittime di ingiustizie, ad avere pari dignità nel rapporto con le banche. Darò più voce ai contribuenti e alle imprese che oggi voce non hanno”.
Il presidente nazionale Carmelo Finocchiaro: “Esprimo il mio compiacimento per la presenza di Raffaella Zanellato in Confedercontribuenti, quale vice presidente nazionale. E’ una quota rosa importante. E’ un segnale molto forte verso la donna. Non a caso la nomina parte da oggi, 8 marzo, festa internazionale della donna. Insieme faremo sentire ogni giorno la nostra voce, forte e chiara, sui diritti dei contribuenti e delle imprese, ma anche delle donne e del loro ruolo in economia. Ringrazio Raffaella Zanellato per aver accettato questo incarico, alla quale auguro giornate di proficuo lavoro”.