“La mia corsa” di Francesca La Mantia alla Mondadori

Francesca La Mantia ci narra la mafia e ne “la mia corsa” lo fa rivolgendosi ai più piccoli, ma con un occhio agli adulti, ancora troppo spesso indifferenti. Giovedì 11 Marzo, dalle 16:00 presso la Mondadori di via Mariano Stabile n. 233, l’autrice sarà presente in libreria per incontrare il pubblico e firmare le copie.

Seguirà dalle 19.00 la diretta streaming della presentazione, per l’occasione saranno presenti il sindaco Leoluca Orlando, l’assessora Giovanna Marano, Clara Triolo e Dario Montana di Libera.

Il Libro

Mio padre aveva davvero rubato? Non avrebbe potuto chiedere un favore al Santo? Era, come dicevano tutti, colpa dei poliziotti? L’unico modo che conoscevo per frenare le domande nella mia testa era correre: correre veloce fino al mare. «Credo che questo libro possa dare un contributo reale alla crescita di una generazione che, pur non avendo vissuto i capitoli più drammatici del contrasto alle mafie, deve sapere che la minaccia criminale non è sparita, al massimo ha cambiato volto.» Don Luigi Ciotti

L’autrice

Francesca La Mantia, classe 1985, nata a Palermo, vive e lavora a Milano. Docente di latino, sceneggiatrice e regista cinematografica e teatrale. Nel 2015 ha realizzato il film documentario La memoria che resta, che fa emergere il sommerso e variegato mondo della resistenza, intervistando gente che non appare spesso in TV e sui libri, ma che ogni giorno combatte la sua lotta: nelle scuole, nelle sezioni Anpi e in ogni occasione della vita. Tra gli intervistati vi sono scrittori, partigiani, staffette, deportati, insegnanti, sorelle, amici e figli dei caduti.