Depurazione: parte con la progettazione dell’impianto di Castellammare del Golfo

Firmato il verbale di avvio delle indagini e della progettazione esecutivo. Il sub Commissario Costanza e il sindaco Rizzo a Palazzo Crociferi: “Importante passo avanti per opera fondamentale, aiuta ambiente e vocazione turistica”

Prende il via la progettazione del nuovo depuratore di Castellammare del Golfo. Lo annunciano il sub Commissario per la Depurazione Riccardo Costanza e il sindaco Nicolò Rizzo, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Crociferi. L’opera è finanziata con 18,3 milioni di euro e, assieme all’altro intervento previsto per il sistema fognario della frazione di Scopello, consentirà l’uscita dell’agglomerato castellammarese dalla procedura d’infrazione 2009/2034 aperta nei confronti dell’Italia per il mancato trattamento delle acque reflue in aree sensibili, già in sentenza di condanna (causa C-85/13).

Alla presenza del sub Commissario Riccardo Costanza, delegato per l’attuazione degli interventi in Sicilia dal Commissario Straordinario Unico Maurizio Giugni, è stato firmato il verbale di avvio delle attività con il raggruppamento temporaneo di professionisti affidatari (“Hydro Engineering” con “Etatec” e “Geodata”) per l’esecuzione delle indagini specialistiche e della progettazione esecutiva del nuovo depuratore, per una durata di novanta giorni. 

“Un importantissimo passo avanti per la realizzazione dell’impianto di depurazione che Castellammare del Golfo attende da troppi anni – afferma il sindaco Nicolò Rizzo. Lo step progettuale di oggi – aggiunge Rizzo – ci consente una indicazione certa sulla velocizzazione dell’iter portato avanti dalla struttura commissariale che ringraziamo per la disponibilità ed il continuo confronto. Siamo certi che il gruppo di progettazione, in considerazione dell’alto livello professionale, potrà rispettare i tempi contrattuali previsti e che la procedura viaggerà ormai speditamente. Auspichiamo che i lavori di costruzione possano iniziare nel più breve tempo possibile nell’interesse del nostro territorio che, anche per la sua naturale vocazione turistica, merita attenzione e rispetto per l’Ambiente”. 

“Si avvia una fase strategica – spiega il sub Commissario Costanza – per la realizzazione di un’opera fondamentale che porterà degli importanti benefici ambientali in un territorio di grande attrattiva turistica. Una progettazione già esecutiva dell’impianto ci consentirà, dopo la fase di valutazione ambientale, di mettere a gara i lavori e quindi di vedere ancor più vicino l’avvio dei lavori”.

Il procedimento è curato da Sogesid SpA, quale Società di supporto tecnico alla Struttura Commissariale, con il Responsabile del Procedimento Rosanna Grado e il Direttore dell’Esecuzione del contratto Francesco Morga. 

Foto in allegato: il sub Commissario Riccardo Costanza e il sindaco Nicolò Rizzo presenti alla firma, da parte del responsabile del procedimento, ingegnere Rosanna Grado e del rappresentante della Hydro Engineering, ingegnere Damiano Galbo, del verbale di avvio delle indagini e della progettazione esecutiva del depuratore 

firma verbale depuratore Castellammare 11 marzo 2021.jpeg