Palermo. L’Instituto Cervantes presenta il nuovo libro di Nadia Terranova

L’Instituto Cervantes di Palermo, giovedì 18 marzo alle ore 17:30, ospita virtualmente la scrittrice Nadia Terranova in una conferenza on line, gratuita e in lingua italiana, per presentare il nuovo libro, edito dalla casa editrice palermitana RueBallu, dal titolo “Non sono mai stata via. Vita in esilio di María Zambrano”. Introduce e modera l’ispanista Luca Cerullo.

Una filosofia del XIX secolo, Maria Zambrano, prima donna a ricevere il Premio Cervantes, raccontata da una scrittrice siciliana contemporanea, finalista nel prestigioso Premio Strega 2019.

Nadia Terranova offre in questo libro, arricchito dalle magnifiche illustrazioni di Pia Valentinis, la storia e il pensiero di Maria Zambrano. Attraverso le vicende di questa bambina spagnola, figlia di due maestri, che non potrà tornare in Spagna per cinquant’anni, NadiaTerranova riesce a restituire, ai ragazzi e ai lettori in generale, l’emozione e la grandezza di una straordinaria donna e filosofa che realizza una sintesi perfetta tra ragione e cuore, tra poesia e filosofia. La protagonista del libro attraversa il franchismo, l’esilio, la guerra, il nazismo. Il libro entra in contatto con il misticismo e racconta proprio l’esistenza di Maria Zambrano a partire dall’interiorità e dall’invisibilità.

La scrittrice Nadia Terranova

Nadia Terranova è nata a Messina nel 1978 e vive a Roma.

I suoi ultimi libri sono: Gli anni al contrario (Einaudi 2015, vincitore di numerosi premi tra cui il Bagutta Opera Prima, il Brancati e l’americano The Bridge Book Award), Addio fantasmi (Einaudi 2018, finalista al Premio Strega 2019), Come una storia d’amore (raccolta di racconti per Giulio Perrone Editore 2020), Non sono mai stata via. Vita in esilio di María Zambrano (rueBallu 2020, illustrazioni di Pia Valentinis).

Ha scritto molti libri per ragazzi, tra cui: Bruno il bambino che imparò a volare (Orecchio Acerbo 2012), Casca il mondo (Mondadori 2016), Omero è stato qui (Bompiani 2019, illustrazioni di Vanna Vinci, selezionato nella dozzina del Premio Strega Ragazzi) e Aladino (Orecchio Acerbo 2020, illustrazioni di Lorenzo Mattotti).

È stata tradotta in tutto il mondo.

Collabora con diversi giornali tra cui la Repubblica, Il Foglio e Linkiesta.

Luca Cerullo è Dottore di Ricerca in Letterature Romanze e Ricercatore di Letteratura spagnola all’Università di Palermo. Il suo principale ambito di studio è la letteratura al femminile del Novecento spagnolo, a cui ha dedicato vari studi monografici e articoli scientifici. È autore del romanzo Tu non sapevi (Castelvecchi, 2020).

COME PARTECIPARE ALL’EVENTO

Per partecipare all’evento gratuito è necessario ottenere le credenziali per accedere alla piattaforma Zoom inviando una mail a cultpal@cervantes.es entro e non oltre le ore 12:00 del 18 marzo 2021.