Alcamo: un’altra causa di lavoro vinta dal Comune,l’ex dirigente Bertolino condannato a pagare i danni

Un’altra causa di lavoro vinta dal Comune di Alcamo, un altro danno per le casse dell’Ente scongiurato: la vicenda risale al 2013 quando fu assunto Carlo Bertolino, quale dirigente protempore del settore Pianificazione ed urbanistica. In sintesi, sia il Tribunale del Lavoro che la Corte d’Appello hanno dichiarato che il contratto di lavoro con cui era stato assunto Bertolino era nullo nella sua interezza e non solo nella parte in cui veniva stabilita una durata inferiore al triennio.   

Dichiara il Sindaco Domenico SurdiNel 2013, nonostante la legge lo vietasse a causa dello sforamento del Patto di Stabilità, l’Amministrazione decise di assumere un dirigente con contratto a tempo determinato. E come se non bastasse lo fece per soli sei mesi, nonostante la legge stabilisca che questi contratti debbano avere la durata minima di tre anni.

L’ex dirigente chiedeva un risarcimento per quanto non percepito a causa del mancato rinnovo fino ai tre anni.

Ma quel contratto – continua il Sindaco – non poteva nemmeno esistere: ed infatti è stato dichiarato nullo nella sua interezza sia durante il primo grado processuale che dalla Corte d’Appello. Abbiamo difeso l’Ente scongiurando un danno per diverse centinaia di migliaia di euro”.