Architettura, premiazione nazionale in memoria di Carlotta Reitano

Si terrà mercoledì 17 marzo alle ore 16.00, la premiazione della prima edizione del Premio Nazionale “CarlottaxArchitettura”, organizzato dalla Fondazione degli Architetti di Catania e dal Comune etneo.

«Il concorso ha riscontrato grandissimo successo: in un mese e mezzo abbiamo ricevuto 55 progetti provenienti da ogni parte d’Italia», commenta il presidente della Fondazione Veronica Leone.

Non un giorno scelto a caso: il 17 marzo è infatti la data di nascita dell’architetto Carlotta Reitano, scomparsa improvvisamente e prematuramente all’età di 58 anni lo scorso settembre. «Il premio dà continuità al suo impegno e alla sua dedizione per la nostra professione – sottolineano Alessandro Amaro, marito dell’arch. Reitano e presidente dell’Ordine di Catania, e il figlio Carlo – una persona dai grandi valori, che ha sempre sostenuto e promosso gli architetti e l’architettura».

Durante la premiazione saranno presenti il sindaco Salvo Pogliese e l’assessore alla Cultura e alle Pari Opportunità Barbara Mirabella del Comune di Catania, la commissione giudicatrice e i vincitori del premio: un primo posto per il miglior progetto, due menzioni d’onore e una targa “Città di Catania” per la miglior opera progettata da un professionista appartenente all’Ordine etneo.

«L’idea è di lavorare da subito alla seconda edizione, sperando che il 17 marzo 2022 sarà possibile svolgere la cerimonia in presenza – aggiunge Amaro – inoltre, “Carlottax” diventerà il titolo per numerose attività sociali. Tra queste, quella del prossimo 18 ottobre, in cui verrà consegnata una borsa di studio per la ricerca sulle malattie onco-ematologiche». Il Premio – che vede tra i partner l’Ail (Associazione contro leucemie, linfomi e mielomi), il Quotidiano La Sicilia e l’Agenzia I Press – è stato organizzato per valorizzare i progetti e i professionisti che meglio hanno saputo raccogliere le sfide contemporanee attraverso un approccio etico e innovativo, promuovendo, diffondendo e salvaguardando la cultura e il territorio: «Vogliamo ringraziare – concludono i rappresentanti di Ordine e Fondazione di Catania – tutti coloro che hanno contribuito. A cominciare dal Comune, l’AIL e La Sicilia (che hanno patrocinato l’evento), i membri del consiglio della Fondazione e la commissione giudicatrice presieduta dall’arch. Susanna Scarabicchi e formata da Pier Giorgio Giannelli (presidente dell’Ordine Architetti di Bologna), Luigi Longhitano (past president dell’Ordine di Catania) e il professore Maurizio Spina (Unict). Grazie al loro lavoro armonioso e intenso è stato possibile ottenere questo grande risultato».

L’evento si terrà su apposita piattaforma GotoMeeting – per chi dovrà conseguire i crediti formativi – e in diretta Facebook, a partire dalle ore 16, sulla pagina della Fondazione degli Architetti di Catania. https://www.facebook.com/FondazioneArchitettiCatania