La Lega Sicilia ed il Ponte sullo Stretto di Messina,Nino Minardo aderisce al nuovo intergruppo parlamentare

“Ho aderito subito, con convinzione e con piacere al nuovo intergruppo parlamentare  “Ponte sullo Stretto. Rilancio e sviluppo italiano che parte dal Sud”. La mia adesione è a titolo di deputato nazionale ma è pure rappresentativa di tutta la Lega Sicilia che ho l’onore di dirigere. L’intergruppo è un bel segnale della nuova visione e della nuova strategia alla base della nascita del governo Draghi. A lanciarlo sono la Lega assieme a Forza Italia e ad Italia Viva. In questa fase dolorosa per tutti pensiamo che il riscatto del Mezzogiorno e della Sicilia in particolare possa finalmente contare sula realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina e su un ampio consenso politico e parlamentare che dia, finalmente, l’input decisivo a quella che sarà una delle opere pubbliche più importanti della storia d’Italia. Assieme ai colleghi deputati e senatori condivido lo spirito di un’alleanza che “partendo dal Meridione coinvolga diversi protagonisti della scena politica, caratterizzati da percorsi differenti ma animati dalla medesima ambizione”. Faccio anche notare come la convinzione di costruire il Ponte sullo Stretto di Messina sia, storicamente, patrimonio del centrodestra e che la svolta impressa da qualche anno da Matteo Salvini alla Lega abbia dato nuova e fondamentale linfa a questo progetto; nondimeno ora vi sono le condizioni per allargare, e di molto, il perimetro dei favorevoli, anche verso il centrosinistra, e vi sono le risorse del “Recovery Plan” a disposizione. Insomma ce la faremo e la parte finale di questa legislatura assieme alla prossima consegneranno alla nostra Sicilia e a tutto il Paese il Ponte sullo Stretto. Non voglio alimentare polemiche ma mai come adesso mi sento di dire che per le voci ancora critiche e per le defezioni individuali e politiche a questo intergruppo si possa benissimo citare il proverbio “gli assenti hanno sempre torto”.