La cooperativa sociale Badia Grande presenta “Don’t touch”

Domani, venerdì 19 marzo, alle ore 10.30 sulla piattaforma GoTOMEETING  la cooperativa sociale Badia Grande presenterà il progetto F.A.M.I. “Don’t Touch” – PROG- 3530 finalizzato a prevenire e a contrastare le violenze nei confronti dei minori stranieri.  ll progetto, finanziato nell’ambito del Fondo Asilo Migrazione e Integrazione 2014-2020, prevede l’apertura di tre sportelli antiviolenza nelle province di Trapani, Agrigento e Palermo (uno sportello per provincia). Partner del progetto sono l’Azienda Sanitaria Provinciale di Trapani e il Consorzio Universitario per l’Ateneo della Sicilia Occidentale e del Bacino del Mediterraneo (UNISOM)

Dopo i saluti istituzionali da parte dei  sindaci di Trapani e di Valderice, Giacomo Tranchida e  Francesco Stabile, del capo di gabinetto del Sindaco del Comune di Agrigento,  Gaetano Di Giovanni,  e dell’assessore al Comune di Palermo, Giuseppe Mattina,  relazioneranno  Nicola Sequenzia, referente del progetto FAMI 3530, la dott.ssa Antonella Postorino, psicologa presso UNISOM Palermo, il dott. Antonio Sparaco, responsabile UO Tutela Salute Migranti Asp Trapani, Valerio Landri, direttore Caritas Diocesana di Agrigento,  la dott.ssa Ignazia Bartholini, docente UNIPA, la dott.ssa Francesca Strippoli, coordinatrice progetto FAMI 1723. I lavori saranno moderati dalla giornalista Ninni Cannizzo.

Si potrà accedere al webinar  a partire dalle ore 10.15 di domani (19 marzo) attraverso il link: https://global.gotomeeting.com/join/1555572357