Emergenza Covid, assessorato regionale dell’Istruzione approva Avviso 41/2021

In esecuzione delle direttive dell’assessore regionale dell’Istruzione e formazione professionale Roberto Lagalla, il dirigente generale dell’Istruzione, Antonio Valenti, ha firmato ieri l’avviso numero 41/2021 per la concessione di un contributo straordinario “una tantum” agli studenti universitari siciliani fuorisede (decreto in pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana, sul sito dell’Amministrazione regionale e sul sito istituzionale www.sicilia-fse.it).

Responsabile del procedimento è Vita Di Lorenzo, dirigente del Servizio “Diritto allo Studio” del dipartimento dell’Istruzione, dell’Università e del Diritto allo Studio, mentre è stata già richiesta all’assessorato regionale dell’Economia la costituzione dell’apposito capitolo di spesa sul Bilancio regionale per la copertura finanziaria in seguito al già avvenuto accertamento in entrata (iniziativa gravante sulle misure finanziate dall’Unione Europea,Asse III Ob. Spec. 10.5, Azione 10.5.2 del PO FSE Sicilia 2014/2020).

La gestione della misura è assegnata agli enti regionali per il diritto allo studio universitario siciliani ed è prevista la spesa fino a 5 milioni di euro per fronteggiare l’emergenza Covid 19: è riservata agli studenti siciliani iscritti a corsi per il conseguimento di laurea, master universitari e dottorati di ricerca presso università, conservatori di musica e accademie delle belle arti con sede in Sicilia. Il bando prevede l’attribuzione di un contributo straordinario “una tantum” di 500 euro per ciascuno studente fuorisede, conduttore o co-conduttore di unità immobiliari a uso residenziale o in alloggio in residenze universitarie, in possesso di contratto di locazione regolarmente registrato o con contratto di alloggio alla data del 28 febbraio 2020 (che non risulti fruitore di servizi e benefici abitativi ERSU), iscritto nell’a.a. 2019/20 (fino al 1°fc per i corsi di laurea) o laureando nella sessione straordinaria a.a. 2018/19 (fino al 1°fc per i corsi di laurea).

“Con l’attivazione anche di questa misura – dichiara l’assessore regionale dell’Istruzione e formazione professionale, Roberto Lagalla, aggiungiamo un ulteriore tassello al quadro di iniziative che il governo regionale Musumeci ha messo in campo per stare accanto a tutti gli studenti e alle famiglie siciliane al fine di consentire il proseguimento degli studi universitari, con l’ausilio di un aiuto economico che possa incoraggiare ad andare avanti per superare il difficile momento che stiamo attraversando”.

“I presidenti degli Ersu siciliani e gli enti per il diritto allo studio universitari siciliani – sottolinea il presidente dell’ERSU Palermo, Giuseppe Di Miceli – sono pronti a dare il proprio contributo gestionale anche a questa ulteriore iniziativa voluta fortemente dall’assessore Lagalla per sostenere il diritto allo studio nella nostra Regione con un investimento straordinario in questa particolare fase storica”.

La procedura telematica per la partecipazione sarà disponibile sul sito www.ersusiciliani.it dalle ore 9, del giorno 7 aprile 2021, alle ore 14, del giorno 30 aprile 2021.

La concessione del contributo economico straordinario sarà formulata sulla base di un’unica graduatoria, elaborata in ordine crescente del valore ISEE dichiarato. A parità di requisiti economici l’età minore costituisce titolo preferenziale. Il contributo sarà attribuito prioritariamente a tutti i richiedenti con disabilità in condizioni di gravità, di cui all’art. 3 comma 3 della L. 104/92 o con invalidità non inferiore al 66%. La graduatoria sarà pubblicata entro il 30/05/2021.

Link avviso: http://pti.regione.sicilia.it/portal/page/portal/PIR_PORTALE/PIR_LaStrutturaRegionale/PIR_Assessoratoistruzioneeformazioneprofessionale/PIR_Dipistruzioneuniversitadirittostudio/PIR_Dipistruzioneuniversitadirittostudio_News?stepThematicNews=det_news&idNews=202702198&thematicFilter=PIR_ArchivioNewsDipistruzioneuniversitadirittostudio