Alcamo: seconda edizione “digitale” del Dantedì con letture social del sommo Poeta

Giovedì 25 marzo, per il secondo anno consecutivo, su proposta del Ministro per i Beni e le Attività Culturali, Dario Franceschini, si celebra il sommo poeta Dante Alighieri, fondatore della nostra lingua. Quest’anno la data coincide con il 700°anniversario dalla morte dell’autore della Commedia.

Dichiara l’assessore alla cultura Lorella Di Giovanni “la Città celebra i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri insieme alla Compagnia Piccolo Teatro Alcamo, continua costantemente il nostro impegno per la promozione della cultura e delle arti, attraverso il coinvolgimento delle energie creative del nostro territorio.

Continua l’Assessore “Dante, nel De Vulgari Eloquentia (I, XII, 6), cita il nostro più illustre concittadino, il poeta Cielo d’Alcamo, a cui abbiamo dedicato un premio letterario; la cerimonia del Premio, giunto alla sua terza edizione, quest’anno, si terrà proprio nel giorno del DANTEDÍ per rinnovare il legame tra i due personaggi che hanno vissuto il travaglio della lingua italiana, dal volgare all’italiano”.

Conclude l’Assessore Di Giovanni “giovedì presenteremo le letture social di quattro giovani attori alcamesi della Cooperativa Piccolo Teatro: Chiara Calandrino che leggerà l’incontro di Dante con Paolo e Francesca (Inferno, V canto), Carlo Suppa che leggerà l’incontro con il Conte Ugolino (Inferno, XXXIII), Giuseppe Lipari, l’incontro di Dante con Ulisse e Diomede (Inferno XXVI) mentre Maria Faraci leggerà la preghiera di San Bernardo alla Vergine (XXXIII canto del Paradiso). Infine la nostra Biblioteca Civica propone una selezione di letture dedicate a Dante e al suo rapporto con la Sicilia”.  

Evento Online sulla pagina  Facebook del Comune di Alcamo e del Piccolo Teatro di Alcamo

https://www.facebook.com/comunedialcamo

https://www.facebook.com/Piccolo-Teatro-Alcamo-1718786845050016