Vaccinazioni, (Cisl): “Impensabile rallentare la campagna dimezzando le dosi”

“Non serve un miracolo per risolvere il problema della carenza di personale addetto alle vaccinazioni. Basta procedere subito alla realizzazione del piano straordinario di reclutamento indirizzato alle aziende sanitarie siciliane e già partito”. Lo dichiara Lorenzo Geraci, segretario generale della Cisl Fp Palermo Trapani,  che cita il decreto dello scorso 23 marzo, firmato da Mario La Rocca, dirigente generale del dipartimento Pianificazione strategica della Regione siciliana, con il quale si sollecitano le aziende ospedaliere ad acquisire la disponibilità del personale dipendente, medici e infermieri, a effettuare le vaccinazioni. “Hanno già aderito 800 professionisti che operano nelle strutture ospedaliere e sanitarie siciliane – aggiunge Geraci – è sufficiente che si velocizzi l’iter burocratico per riuscire a utilizzare questo personale già dalla prossima settimana”. Secondo Geraci, “è impensabile rallentare oggi la campagna vaccinale all’Hub della Fiera del Mediterraneo, dimezzando le dosi da tremila a mille giornaliere, in presenza di centinaia di professionisti che non aspettano altro che dare il proprio contributo”.
“L’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza e il commissario Renato Costa- prosegue Geraci –  si impegnino per fare entrare in servizio prima possibile questi operatori. Non si può ammainare bandiera bianca sulle vaccinazioni a Palermo, va dato un segnale positivo ai cittadini”.