Finanziaria, Sindacati edili: “Soddisfatti per approvazione norma su contrasto al lavoro nero. Plauso al PD per averla proposta”

“Esprimiamo soddisfazione per l’approvazione della norma sul contrasto all’evasione fiscale ed al lavoro nero nel settore edile, che è stata approvata in Finanziaria”. Lo dicono, in una congiunta, il segretario regionale della Filca Cisl, Paolo D’Anca, il segretario della Feneal Uil Sicilia, Francesco De Martino e Giovanni Pistorio, segretario della Fillea Cgil Sicilia, commentando l’approvazione dell’articolo 139 della Finanziaria. “Un plauso -continua la nota- va al Partito Democratico per averla proposta e per aver avuto la sensibilità di coinvolgere, con un costante confronto, le parti sociali nella fase di stesura di questa norma che prevede misure di garanzia per la tutela dei lavoratori edili che, mai come in questo periodo drammatico, acuito dalla crisi pandemia, hanno bisogno di attenzione da parte della politica”. Con l’approvazione dell’articolo, il responsabile dei lavori è tenuto ad acquisire copia delle denunce di inizio lavori effettuate dalle imprese esecutrici agli enti previdenziali, assicurativi ed infortunistici, compresa per i soggetti obbligati la denuncia effettuata alla Cassa edile; controllare durante l’esecuzione dei lavori, la regolare presenza in cantiere dell’impresa e del personale autorizzato, l’UNILAV dei lavoratori segnalando agli enti competenti eventuali irregolarità riscontrate; trasmette allo Sportello Unico dell’Edilizia (SUE) o allo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP), alla fine dei lavori, il DURC dell’azienda esecutrice, attestante la regolarità contributiva.