Teresa Bellanova a Marsala: “Mettere a sistema tutte le istituzioni”

Sabato scorso, 27 marzo, è stata in visita a Marsala la senatrice Teresa Bellanova,  vice ministra dei Trasporti e delle Infrastrutture,  che accompagnata da senatore Davide Faraone, ha incontrato i rappresentanti delle Istituzioni comunali di Marsala e di tutta la provincia di Trapani ma anche l’autorità portuale e il Presidente dell’Airgest Salvatore Ombra per affrontare il tema dei collegamenti.

Ed è proprio sullo sviluppo di trasporti e infrastrutture che ha puntato anche il Sindaco Grillo ribadendo come su questi temi cruciali si chieda l’ascolto del Governo nazionale. “C’è da migliorare la linea ferroviaria, realizzare una metropolitana di superficie – utilizzando le risorse del Recovery fund – in modo da collegare l’intera provincia, di integrarci con i vicini aeroporti e la linea ferrata Trapani-Palermo. Attenzione chiediamo anche per la cosiddetta bretella autostradale, tratto Trapani-Mazara, in atto al Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici per un ulteriore parere” – ha detto Grillo.

Massima disponibilità è stata espressa dalla vice ministra.

“Dobbiamo far ripartire questo Paese. Per fare questo, c’è bisogno che riparta il Mezzogiorno,  dove la Sicilia ha un ruolo strategico. – ha detto Bellanova  che ha parlato della necessità di rafforzare sia i collegamenti fra la Sicilia e il resto del Paese che i rapporti con l’altra parte del Mediterraneo, che non devono essere esclusivamente legati al tema degli sbarchi clandestini.

La vice ministra ha fatto poi riferimento alla possibilità di sfruttare le risorse a disposizione, prediligendo i progetti che abbiano ricadute di sviluppo sul territorio. In questo contesto, un ruolo particolare, per Bellanova, c’e l’hanno le politiche del mare. “Si tratta di progetti che hanno una ricaduta importante sul sistema produttivo, sull’accesso ai diritti, come la mobilità,  fondamentali per le persone ma anche per le imprese. Credo – ha detto Bellanova – che se vogliamo avere ricadute positive sul territorio dobbiamo sempre tenere connesse queste due questioni: l’accesso delle persone in tempi rapidi e sostenibili e il trasporto delle nostre merci in mercati lontani ma appetibili per il made in Italy”.

“In questi due giorni ho visto e sentito punti di grande sofferenza, che non dobbiamo nascondere, ma anche tante eccellenze che spesso non vengono conosciute. – ha aggiunto Bellanova – Noi le dobbiamo condividere. Questo dà forza al territorio. Nel Mezzogiorno, ci sono tante persone che si rimboccano le maniche e che, anche in questo anno difficilissimo, hanno dimostrato che si può tenere alta la bandiera del fare e del fare bene. Dobbiamo assumerci l’impegno di far funzionare in maniera circolare, con politiche di sistema, tutte le istituzioni e i vari comparti”.

In particolare, secondo Bellavova, servono “un sistema dei trasporti ed aeroporti accoglienti ed in grado di attrarre le persone e una terra capace di valorizzare le sue risorse e le ricchezze produttive”.

Sul Recovery fund, Bellanova ha proposto di fare un elenco di priorità su cui lavorare.

In merito alla metropolitana di superficie chiesta dal Sindaco di Marsala, Bellanova ha comunicato di aver già fatto prima verifica sollecitando l’amministrazione a trasmettere la proposta alla struttura tecnica di missione, impegnandosi al tempo stesso a valutarne la possibilità di realizzazione.

L’assessore di Pantelleria Antonio Gutterez e l’assessore delle Isole Egadi Vito Vaccaro hanno inoltre sottoposto alla senatrice Terranova i problemi e le particolari esigenze delle isole minori ricevendo da parte sua la disponibilità ad accogliere le richieste provenienti da queste comunità.

Bellanova si è impegnata a tornare in Sicilia in maniera costante per verificare il procedere delle progettualità.