Marsala. “Piano del colore, del decoro urbano e del paesaggio” date disposizioni per aggiornare il Regolamento

Tutelare, conservare e riqualificare il patrimonio edilizio sull’intero territorio comunale. Queste le finalità del Regolamento del “Piano del colore, del decoro urbano e del paesaggio” che l’Amministrazione comunale di Marsala intende aggiornare al più presto. “Lo strumento urbanistico in vigore implica aspetti culturali, tecnologici, normativi in reciproca relazione e che vanno rispettati, sottolinea il sindaco Massimo Grillo. Se poi consideriamo che si prevedono numerose istanze da esaminare a seguito dei provvedimenti varati dal Governo nazionale, quali ecobonus e sismabonus, occorre che gli Uffici tecnici competenti prestino tutta l’attenzione possibile prima del rilascio delle relative autorizzazioni”. Da qui l’atto di indirizzo al dirigente del settore “Pianificazione Territoriale”, ing. Pier Benedetto Mezzapelle, cui il sindaco Grillo dà precise direttive per predisporre l’aggiornamento del “Regolamento del decoro urbano”, risalente ad oltre cinque anni fa. “Nelle more dell’approvazione del nuovo Regolamento, afferma il sindaco Grillo, invitiamo i tecnici a porre la necessaria attenzione a quanto disposto dal Regolamento attualmente in vigore per armonizzare i colori che interessano le facciate dei nostri palazzi”. In particolare, l’Amministrazione Grillo intende dotarsi di un “Piano del colore, del decoro urbano e del paesaggio”, a completamento degli altri strumenti urbanistici vigenti. E ciò, fermo restando che – come si legge nella stessa direttiva sindacale – sia  nel centro storico che nell’ambito dell’intero tessuto edificato comunale, l’attuale “Regolamento del decoro urbano” è strumento urbanistico di riferimento per l’istruttoria delle istanze, di privati e Imprese, riguardanti interventi sul patrimonio edilizio.