Castellammare: si è dimessa l’assessore Ligotti

Si è dimessa l’assessore ai Servizi Sociali e Pubblica Istruzione Vincenza Ligotti:

“Motivi personali ed impegni che non mi permettono più di lavorare in giunta a tempo pieno”

Il sindaco Nicolò Rizzo: “Ringrazio l’avvocatessa Enza Ligotti per il lavoro svolto in questi anni. Al momento redistribuisco le deleghe agli altri 4 assessori in attesa di un possibile diverso assetto amministrativo

Enza Ligotti si è dimessa da assessore del Comune di Castellammare del Golfo dove ricopriva l’incarico fin dall’insediamento nel 2018 dell’attuale amministrazione comunale guidata dal sindaco Nicolò Rizzo.

L’avvocatessa Enza Ligotti, 47 anni, libera professionistasi è dimessa “per motivi strettamente personali che non mi consentono più di espletare il lavoro in giunta a tempo pieno”. L’assessore dimissionario ha scritto di essere “felice di aver collaborato con il sindaco Nicolò Rizzo con il quale ho condiviso il programma elettorale e la sua attuazione in questo periodo di mandato” e lo ha ringraziato “per la fiducia che ha riposto nella mia persona e ringrazio tutta la Giunta municipale con la quale ho sempre avuto un rapporto di stima e collaborazione”.

Enza Ligotti lascia le deleghe ai servizi Socio Assistenziali, Pubblica Istruzione, Pari opportunità, Servizi Demografici, Arredo urbano, Contenzioso e Rapporti Legali, Politiche Giovanili.

Il sindaco Nicola Rizzo ringrazia Enza Ligotti «per il proficuo lavoro svolto in questi anni di intensa attività amministrativa e per la professionalità messa a disposizione della città. Le dimissioni riguardano motivi ed impegni personali perciò non posso che accoglierle. Provvederò a redistribuire le deleghe agli alti assessori in attesa di un possibile, futuro, diverso assetto in giunta».

Il sindaco Nicola Rizzo ha già riassegnato le deleghe confermando gli altri 4 assessori: di Servizi Sociali, Pubblica Istruzione e Politiche Giovanili si occuperà l’assessore Maria Tesè che ha già le deleghe al Turismo, Sport Spettacolo, Cultura ed Informatizzazione.

I servizi demografici diventano competenza del vicesindaco Giuseppe Cruciata che ha le deleghe al Bilancio e Tributi, Risorse Umane, Urbanistica ed Edilizia Privata, mentre il Contenzioso ed i rapporti legali passano a Vincenzo Abate che si occupa già di Legalità, Sicurezza Pubblica e Viabilità, Sviluppo Economico, Attività Produttive, Polizia municipale ed Ambiente.

Arredo Urbano per l’assessore Leonardo d’Angelo che ha le deleghe all’Agricoltura e Pesca, Protezione Civile, manutenzione strade, manutenzione rete idrica e fognaria, verde Pubblico. 

Delega alle Pari Opportunità per lo stesso sindaco Nicolò Rizzo.